La Manica della Fondazione Collegio Universitario Einaudi, colorato e accogliente

Un edificio degli anni '50, in corso Lione, trasformato in La Manica, un collegio universitario da 41 posti, a pochi passi dal Politecnico e a poca distanza dalle fermate dei bus che conducono verso le diversi sedi universitarie sparse in città. È la bella operazione appena completata dalla Fondazione Collegio Universitario Einaudi, che, spiega nel comunicato stampa, "è impegnata nel rinnovamento di tutte e cinque le proprie residenze e nel recupero di immobili di proprietà fino ad oggi adibiti ad altri usi, con l'obiettivo da una parte di adeguarle a esigenze e standard della vita contemporanea, dall'altra di ampliare il numero di posti di studio e contribuire così all'aumento di questo tipo di offerta da parte del Sistema Universitario Torinese". La ristrutturazione de La Manica è piuttosto interessante perché garantisce ai 41 studenti non solo spazi privati dotati di tutti i comfort, manche ampi luoghi di socializzazione. Realizzata su progetto di DAR

Un pianoforte all'Aeroporto di Caselle. Lo inaugura il Teatro Regio

Bella iniziativa all'Aeroporto di Caselle! dal 6 ottobre 2016 (domani) nell'area partenza, davanti alla vetrata che permette di seguire cosa succede in pista, ci sarà un pianoforte a mezzacoda, che i viaggiatori in attesa potranno utilizzare in attesa dell'imbarco. E' una specie di risposta di Caselle all'iniziativa di Porta Nuova, dove, fino a poco tempo fa, c'era un pianoforte per i viaggiatori. E sì, l'aeroporto di Torino è uno dei pochi in Italia a mettere a disposizione dei suoi passeggeri un piano (c'è anche ad Alghero, nell'area check-in).


A inaugurare lo strumento, domani alle ore 17, un concerto speciale degli artisti del Teatro Regio, capitanati dal soprano Erika Grimaldi e dal tenore Iván Ayón Rivas, con Stefano Vagnarelli al violino, Relja Lukic al violoncello e Giulio Laguzzi al pianoforte. che suoneranno alcune arie della Bohème, strizzando l'occhio all'imminente apertura della Stagione lirica del Regio, proprio con l'opera di Puccini.

Questo è il primo visibile progetto della partnership tra SAGAT e Teatro Regio, che, assicura il comunicato stampa dell'aeroporto, prelude a "ulteriori collaborazioni a sfondo musicale e sorprese che intratterranno i passeggeri durante le festività natalizie". Rimaniamo in impaziente e curiosa attesa!


Commenti