Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Bibliotour a Torino: le visite alle biblioteche più belle

Torino, che si inventa sempre cose nuove e curiose per valorizzare il proprio patrimonio. Come il BiblioTour Piemonte – Torino, uno dei primi tentativi italiani di inserire le biblioteche negli itinerari turistici delle città: il biblioturismo è piuttosto diffuso all'estero, ma non nel nostro Paese, dove, notoriamente, non abbondano i lettori. L'idea di questo tour è permettere ai turisti di scoprire quattro biblioteche vicine tra loro e facilmente raggiungibili con una passeggiata; nelle varie biblioteche, saranno gli stessi bibliotecari a presentare sia la sede, con le sue caratteristiche architettoniche e la sua storia, sia i libri conservati, a cominciare dai fondi bibliografici a cui appartengono.


Si inizia il 18 e il 25 novembre 2016, con una visita alla Biblioteca dell'Accademia delle Scienze, aperta al pubblico da pochi giorni, la Biblioteca di Storia e Cultura del Piemonte G. Grosso, la Biblioteca Reale e la Biblioteca dell'Accademia Albertina di Belle Arti. Come vedete, sono tutte biblioteche specialistiche, in cui è difficile che gli stessi torinesi entrino, per ovvie ragioni. Per questo l'occasione di visitarle, ascoltando il racconto di chi vi lavora e le ama, è ancora più preziosa.

Le due date sono le prime ed è probabile che poi gli appuntamenti abbiano una cadenza periodica. Per partecipare alle visite è necessaria la prenotazione all'email bibliotour@regione.piemonte.it; l'ingresso e la visita sono gratuiti.


Commenti