Con Buonissima, tanti eventi enogastronomici con grandi chef e un'ambizione

Un nuovo appuntamento enogastronomico per valorizzare le tradizioni di Torino e inserire la passione per la buona cucina e i suoi dintorni in percorsi culturali e artistici. Buonissima , dal 27 al 31 ottobre 2021, è nato da un'idea di Matteo Baronetto, chef al ristorante Del Cambio, e dei critici enogastronomici Stefano Cavallito e Luca Iaccarino, con l'ambizioso obiettivo di fare di Torino la capitale italiana del gusto. E, per dare un'idea, nel ricco programma dei cinque giorni di cene e incontri, saranno presenti i fratelli Adrià, Ana Roš, la chef più apprezzata nella classifica dei 50 migliori ristoranti di Restaurant , gli chef italiani Mauro Uliassi, Norbert Niederkofler e Massimo Bottura, tutti con tre stelle. Il programma prevede due grandi cene evento, curate dagli chef già citati, con menù a 350 euro, una al Museo dell'Automobile e l'altra, già sold out, al Museo del Cinema; poi tredici cene nelle piole torinesi al prezzo fisso di 25 euro, con un fil

Il Pizza Festival al Palavela, per il Ponte dell'Immacolata

L'appuntamento per gli amanti della piazza è al Palavela, dal 7 all'11 dicembre 2016. Per tutto il Ponte dell'Immacolata, ci sarà il primo Pizza Festival, che renderà omaggio al piatto italiano più famoso del mondo con ben 200 varietà.


Ci saranno infatti la classica pizza napoletana, la Margherita e quella siciliana, e poi la fritta e la romana, senza dimenticare focacce, farinate, calzoni e pizze dolci. "Presente anche l'originale pizza all'acqua di mare (microbiologicamente pura), che consente di eliminare completamente il sale dagli ingredienti. Inoltre ci sarà un'ampia offerta gluten free (senza glutine), vegan e l'originale pizza nera al carbone vegetale, pensata per una digestione più semplice" spiega il comunicato stampa della manifestazione. E non si finisce di imparare sulle infinite varietà che la pizza offre: "Non mancherà la pizza della vita, che prende spunto dalla popolare ricetta del pane della vita, cotta con pietra vulcanica purificatrice, all'olio di semi di lino, ma anche la pizza all'arrosto piemontese, la focaccia alla bagna cauda o la rarissima pizza con impasto integrale, pura al 100%. Ci sarà pure l’immancabile pizza dolce: alla Nutella, alla crema, alla frutta o alla panna".

La Festa della Pizza avrà ampio spazio anche per gli stands di street food, che proporranno arancini, sfinciuni, farinata, burger e tante altre specialità regionali e internazionali, con sezioni dedicate alla birra, grazie alla collaborazione con Birra Forst, il maggiore produttore italiano indipendente di birra, e ai vini rossi e bianchi.

Il programma dell'intrattenimento prevede animazione con dj set, artisti di strada e giostre, con uno spazio per laboratori gratuiti dedicati alla pizza. Ci saranno anche l'Istituto Nazionale della Pizza di Napoli, il neo campione d’Europa di pizza acrobatica Maurizio Saulle e lo chef campione d’Italia 2012 Vittorio Astorino.

L'ingresso al Palavela, in via Ventimiglia 145, è gratuito, gli orari di apertura di Pizza Festival sono 7, 9 e 10 dicembre ore 18-24, 8 e 11 dicembre ore 12-24.


Commenti