Vendemmia a Torino e Portici Divini: un autunno di eventi, tour e degustazioni con il vino

Vendemmia a Torino - Grapes in Town e Portici Divini ripetono la loro collaborazione anche nel 2021 e dal 22 ottobre al 7 novembre offrono a Torino un calendario di eventi con il vino e la sua cultura come protagonisti, online e in presenza. Vendemmia a Torino - Grapes in Town propone dirette in streaming, webinar e conversazioni dal suo nuovo sito, www.grapesintown.it , sull'app Grapes in Town (disponibile gratuitamente su Google Play e Apple Store) e sui suoi canali social. In presenza, ci sono la masterclass condotta da Lamberto Vallarino Gancia, wine expert, a Villa Sassi, le visite in cantina in occasione di Cantine Aperte in Vendemmia, la masterclass di fotografia della vigna urbana di Alba, la W ine Tasting Experience: turismo e sostenibilità a Villa Balbiano, a Chieri, e la masterclass delle Wine Angels. Belle anche le visite organizzate con Somewhere Tour &Events e con Promotur Viaggi, le trovate tutte, con tutte le info di costi e per le prenotazioni, sul sito di

Just the woman I am, il 5 marzo 2017 per la salute delle donne

La Festa della Donna dell'8 marzo ha un'anteprima domenica 5 marzo 2017, con quello che sta diventando ormai un appuntamento consueto, Just the woman I am, la corsa non competitiva organizzata da CUS Torino, con la collaborazione dell'Università di Torino e del Politecnico di Torino per sensibilizzare sull'importanza della prevenzione nella lotta ai tumori e alle malattie femminili.

Cuore della manifestazione sarà piazza San Carlo, punto di partenza e di arrivo della corsa/camminata; l'itinerario si snoderà nelle strade del centro: via Roma, piazza Castello, Giardini Reali, corso San Maurizio, via Rossini, via Po, corso Cairoli, corso Vittorio Emanuele, via della Rocca, via Maria Vittoria, via delle Rosine, via Fratelli Calandra, corso Vittorio Emanuele, via Roma, piazza San Carlo, per un totale di 5,9 km. Nel salotto cittadino saranno allestiti gli stand di informazione per le donne e dei vari enti che hanno dato il patrocinio alla corsa (tra loro anche ci sono l'ANCI, il Comitato Italiano Paralimpico, la Regione Piemonte, la Città Metropolitana e la Città di Torino, il Salone internazionale del Libro, la Camera di Commercio di Torino, l'ASCOM). Ricco di iniziative è anche il programma che animerà piazza San Carlo, trasformata in una vera e propria palestra all'aperto: fitness, danza, difesa personale e altre discipline si faranno conoscere per avvicinare tutti all'attività sportiva, così importante per il benessere psico-fisico; l'Università e il Politecnico presenteranno le proprie attività di formazione e ricerca universitaria. La cosa più importante, però, grazie a Just the woman I am, ci saranno visite gratuite, screening e consulenze accessibili a tutte, nel nome della prevenzione.

Le iscrizioni sono aperte a tutti, non solo alle donne, perché la lotta contro le malattie tocca tutti non solo gli interessati. Per iscriversi bisogna avere 18 anni, la quota di partecipazione è a offerta libera, a partire da 15 euro se effettuata entro il 3 marzo 2017, e da 20 euro, se effettuata il 4 e 5 marzo 2017. L'iscrizione dà diritto a T- shirt ufficiale dell’evento (fino ad esaurimento), Chip per la rilevazione del tempo di gara, Assicurazione rc e assistenza medica, Welcome bag (fino ad esaurimento), Diploma di partecipazione scaricabile on line; ci si può iscrivere nelle segreterie CUS (via Paolo Braccini 1, lun-ven ore 9-19; via Modesto Panetti 30, lun-ven ore 9-19; corso Sicilia 50 lun-mar ore 9-19; via Quarello 15/A, lun-ven ore 15-18; Infopoint Politecnico, corso Duca degli Abruzzi 24, lun-ven ore 13-15), via email, inviando a @segreteria@gameoverevent.it la scheda di iscrizione più bonifico bancario di avvenuto pagamento, via fax al numero 011 0133002, con le stesse modalità descritte per le iscrizioni via email, e online, sul sito www.torinodonna.it (tutte le info e i dettagli sulle iscrizioni su www.torinodonna.it).

Di Just the woman I am bisogna sottolineare il crescente successo, che coinvolge non solo le donne, ma anche gli uomini e le famiglie. Gli iscritti alla prima edizione sono stati oltre 3000, l'anno dopo, nel 2015 sono stati oltre 8000, quindi 11.600 l'anno scorso; l'ambizione è raggiungere i 20mila iscritti per la corsa del 5 marzo.


Commenti