Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Un concorso fotografico per le Architetture verso il cielo

Quale rapporto tra l'architettura contemporanea e il cielo? Domanda intrigante a cui si può dare risposta attraverso Architetture verso il cielo, il concorso fotografico appena lanciato da BNL con la collaborazione di Artribune, e rivolto a chiunque abbia un account su Instagram. Il progetto nasce dal desiderio di BNL di arricchire l'indagine fotografica sulle architetture contemporanee e il loro contesto già iniziata con le foto delle nuove sedi di Roma e di Milano. "L'invito agli utenti di Instagram è di partecipare a questa 'narrazione' valorizzando le architetture contemporanee che si trovano nelle città in cui vivono o nei luoghi che hanno visitato, per raccontare in modo originale l’interazione tra architettura e contesto circostante, con particolare attenzione al cielo" spiega il comunicato stampa.


Il pensiero corre subito al grattacielo di Intesa Sanpaolo, a Torino, al suo modo di riflettere il cielo e ai suoi colori cangianti al tramonto. Ma non è l'unico edificio di architettura contemporanea a Torino e sarà interessante vedere quanto i torinesi parteciperanno a questo concorso, quanto sapranno scoprire e interpretare gli edifici costruiti nella Torino del XXI secolo e quanto saranno creativi nel loro racconto, tra i grattacieli, le Spine, gli edifici residenziali.

Come partecipare? Fino al 5 aprile 2017, si potranno pubblicare "da una a tre fotografie su Instagram utilizzando gli hashtag #architettureversoilcielo e #fotocontestbnl, seguendo e menzionando l'account @bnl_cultura Tutte le immagini che rispetteranno questi criteri entreranno automaticamente in lista per il concorso". I partecpanti dovranno garantire che la fotografia sia originale e personale, che abbia tutti i permessi necessari per il suo uso (che non sia stata scattata in luoghi in cui è proibito fotografare, che le persone eventualmente presenti abbiano dato il loro consenso alla pubblicazione, ecc), che rispetti i diritti d'autore e non risulti offensiva per la pubblica morale. I diritti d'autore continueranno a spettare agli autori dell'immagine e BNL non sfrutterà gli scatti per scopi commerciali.

Le fotografie saranno giudicate da una Giuria composta da Anna Boccaccio, direzione Relazioni Istituzionali di BNL; Massimiliano Tonelli, direttore di Artribune; Angela Madesani, storica dell'arte e curatrice esperta di fotografia. Saranno premiate tre fotografie, la prima avrà la pubblicazione, con ampia intervista al suo autore, sul periodico cartaceo di Artribune, sarà inoltre pubblicata anche sul sito web e sui canali social di Artribune e BNL; la seconda e terza classificata saranno pubblicate sul sito web di Artribune e sui canali social di Artribune e BNL con breve dichiarazione degli autori.

Il regolamento completo è su bnl.it/.


Commenti