La Manica della Fondazione Collegio Universitario Einaudi, colorato e accogliente

Un edificio degli anni '50, in corso Lione, trasformato in La Manica, un collegio universitario da 41 posti, a pochi passi dal Politecnico e a poca distanza dalle fermate dei bus che conducono verso le diversi sedi universitarie sparse in città. È la bella operazione appena completata dalla Fondazione Collegio Universitario Einaudi, che, spiega nel comunicato stampa, "è impegnata nel rinnovamento di tutte e cinque le proprie residenze e nel recupero di immobili di proprietà fino ad oggi adibiti ad altri usi, con l'obiettivo da una parte di adeguarle a esigenze e standard della vita contemporanea, dall'altra di ampliare il numero di posti di studio e contribuire così all'aumento di questo tipo di offerta da parte del Sistema Universitario Torinese". La ristrutturazione de La Manica è piuttosto interessante perché garantisce ai 41 studenti non solo spazi privati dotati di tutti i comfort, manche ampi luoghi di socializzazione. Realizzata su progetto di DAR

Le missioni spaziali di Thales Alenia Space in mostra all'aeroporto di Torino

Se siete in partenza dall'Aeroporto Sandro Pertini di Torino, potrete ammirare alcuni modelli realizzati da Thales Alenia Space per i più importanti programmi spaziali a cui l'azienda, con sede a Torino, ha preso parte. Il gioiello è IXV (Intermediate Experimental Vehicle), il dimostratore di rientro atmosferico europeo, ma il percorso espositivo si muove attraverso le più importanti conquiste spaziali degli ultimi anni, a cui Thales Alenia ha dato il proprio contributo, fino alla più affascinante di tutte le missioni, ExoMars, il programma europeo di esplorazione del pianeta Marte.


La mostra intende esaltare la vocazione scientifico-tecnologica di Torino, che è ancora poco conosciuta dal grande pubblico e che però dà alla città un ruolo importante nella conquista dello spazio e offre posti di lavoro qualificati, grazie all'alta tecnologia. "È una mostra che nasce proprio con l'obiettivo di raccontare quanto l'industria spaziale sia una realtà industriale perfettamente inserita nel tessuto produttivo, economico e sociale del capoluogo piemontese. E l'aeroporto non è una scelta casuale, all'essere uno dei punti nevralgici e strategici della città" ha spiegato Donato Amoroso, Amministratore Delegato di Thales Alenia Space Italia.

Muovendosi tra strumenti e modelli così sofisticati si scopre che Torino potrebbe essere considerata una sorta di capitale italiana per la conquista dello spazio: qui c'è anche ALTEC ( Aerospace Logistics Technology Engineering Company), la controllata di Thales Alenia Space Italia e Agenzia Spaziale Italiana che fornisce servizi ingegneristici e logistici sia alle operazioni della Stazione Spaziale Internazionale che a quelle legate allo sviluppo e alla realizzazione delle missioni di esplorazione planetaria. Thales Alenia Space Italia guida inoltre un consorzio industriale europeo che prepara le missioni di esplorazione di Marte: ExoMars è il frutto di una collaborazione tra l'Agenzia Spaziale Europea (ESA) l'Agenzia Spaziale Russa (Roscosmos) e l'Agenzia Spaziale Italiana (ASI).

Attraverso questa mostra si scopre un altro centro di eccellenza di Torino e un altro settore in cui la città è diventata punto di riferimento internazionale. Volare verso una qualunque città italiana o capitale d'Europa, avendo negli occhi le missioni su Marte e le conquiste spaziali che verranno.

Le foto appartengono all'Aeroporto Sandro Pertini.


Commenti