Alla Fondazione Merz, le Memorie d'Europa, con gli immigrati

Per questo 25 aprile 2017, Festa della Liberazione, vorrei segnalarvi una piccola mostra scoperta alla Fondazione Merz nei giorni scorsi. È piccola e c'è pochissimo tempo per visitarla, perché chiuderà il 30 aprile, si intitola Corpi attraverso i confini. Memorie dell'Europa di oggi ed è dedicata agli immigrati, a chi lascia la propria terra in cerca di un'altra vita in Europa. Mi sembra che il 25 aprile, festa di speranza, di diritti e di conquiste sia un bel giorno per parlare di speranza, di diritti e di conquiste di chi arriva in Europa in fuga da guerre, povertà, persecuzioni.


La mostra nasce da un progetto di ricerca svolto in Italia e in Olanda e si basa su interviste fatte agli immigrati e sui disegni con cui hanno spiegato i loro viaggi e le loro aspettative. È una sorta di colpo allo stomaco, perché i video presentano volti di persone reali, donne peruviane, giovani algerini, stranieri arrivati in Europa con il loro bagaglio e che raccontano noi, la nostra cultura e le nostre capacità di accoglienza con il loro sguardo. I disegni parlano di aerei presi verso l'incertezza, anche se carichi di speranza, di viaggi attraverso i continenti pieni di paura e verso l'ignoto, di bambini che chiamano casa la nuova terra. Arrivano al cuore perché parlano di sentimenti e non di numeri, sono la prova quantomai necessaria in questi anni così pieni di strumentalizzazione, che qui in Europa arrivano persone, con una storia, con un desiderio, che è quello di sempre, sin dalla nostra apparizione su questo pianeta, vivere in pace e dare un futuro ai propri figli. Passate a visitarla, se non oggi, in uno di questi giorni, perché è un bel modo di celebrare questo aprile che per il nostro Paese fu di Liberazione e per ricordare che chi ha dato la propria vita per liberarci dal nazifascismo aveva in mente un'Italia dei diritti e delle persone. Restiamo umani è sempre un invito valido, il 25 aprile più che mai.


Corpi attraverso i confini. Memorie dell'Europa è alla Fondazione Merz, in via Limone 24, fino al 30 aprile 2017. L'orario d'apertura è da martedì a domenica ore 11-19. Il biglietto costa 6 euro, ridotto 3,5 euro (10-26 anni, over 65, possessori della Pyou Card), gratuito per possessori tessera Abbonamento Musei e Torino + Piemonte Card; comprende anche la mostra dei cinque finalisti del MMPrize. Tutte le info su www.fondazionemerz.org.


Commenti