La Manica della Fondazione Collegio Universitario Einaudi, colorato e accogliente

Un edificio degli anni '50, in corso Lione, trasformato in La Manica, un collegio universitario da 41 posti, a pochi passi dal Politecnico e a poca distanza dalle fermate dei bus che conducono verso le diversi sedi universitarie sparse in città. È la bella operazione appena completata dalla Fondazione Collegio Universitario Einaudi, che, spiega nel comunicato stampa, "è impegnata nel rinnovamento di tutte e cinque le proprie residenze e nel recupero di immobili di proprietà fino ad oggi adibiti ad altri usi, con l'obiettivo da una parte di adeguarle a esigenze e standard della vita contemporanea, dall'altra di ampliare il numero di posti di studio e contribuire così all'aumento di questo tipo di offerta da parte del Sistema Universitario Torinese". La ristrutturazione de La Manica è piuttosto interessante perché garantisce ai 41 studenti non solo spazi privati dotati di tutti i comfort, manche ampi luoghi di socializzazione. Realizzata su progetto di DAR

Da Torino alla scoperta della Valle Tanaro, con i treni storici

Tornano i treni storici di Binari senza tempo, sulla linea Ceva-Ormea, per valorizzare un territorio ricco di eccellenze paesaggistiche, culturali ed enogastronomiche. Dopo il bel successo delle iniziative dell'anno scorso e dopo la grande paura dell'alluvione di novembre 2016, che ha interrotto la linea in più punti, dal 23 luglio 2017, ci saranno 4 nuovi appuntamenti, per scoprire quella parte di Piemonte in ci si inizia a sentire il profumo del mare, l'Alta Val Tanaro. Come già l'anno scorso, i treni storici partiranno da Torino Porta Nuova, poi, una volta arrivati a destinazione, i turisti saranno coinvolti in numerose iniziative, che permetteranno loro di conoscere tradizioni, tesori artistici, bellezze paesaggistiche, prelibatezze locali.


Treno d'Estate: Trekking e Famiglia è il titolo del primo viaggio, il 23 luglio 2017, da Torino a Pievetta; si parte da Porta Nuova, alle ore 9.05, a bordo delle storiche carrozze Centoporte, si toccheranno Carmagnola, Savigliano, Fossano, Mondovì, Ceva, Nucetto; le attività proposte sono due, il trekking alla Miniera di Nucetto, attraverso boschi e antichi castagneti da frutto, con pranzo al sacco con prodotti tipici locali (adatto a chi è abituato a camminare su percorsi medio-lunghi, il percorso è di circa 11 km, saranno necessarie 4 ore, per un dislivello di 450 metri); l'altro percorso, Pievetta in Fabula, racconta questo paesino della Valle Tanaro come una favola e permette ai bambini di incontrare i personaggi delle fiabe in angoli, cortili, giardini, con laboratori e degustazioni: nel Regno dei Ghiacci, Frozen offre la granita; Da Biancaneve, La Pizza Alla Taverna di Gustav e della Bella e La Bestia: panfritto dolce; Hansel e Gretel: Biscotto di pasta frolla; Il Gatto con gli stivali: anguria; Cappuccetto Rosso, torta della nonna e dalle Fate, zucchero filato e pop corn.

Il costo della giornata è 35 euro a persona, tutto incluso, da Torino Porta Nuova e ritorno, alle ore 19.05. Per informazioni e penotazioni, email info@piemontevic.com; tel 0173.223250.

Binari senza tempo ha in programma altri tre viaggi: il 17 settembre 2017, il Treno del Fungo (Da Torino a Ceva per la Fiera Nazionale del Fungo); il 22 ottobre 2017, il Treno d'autunno a Garessio, Borgo più bello d'Italia (Torino-Pievetta – Garessio, con trasferimento in bus da Pievetta a Garessio se non è ancora stato ripristinato il tratto di binari danneggiato dall'alluvione); l'8 dicembre 2017, il Treno a vapore di Natale (Da Ceva a Ormea con tappa a Bagnasco per anteprima Presepe vivente). Tutte le info e le anticipazioni su www.piemontevic.com.


Commenti