Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Piccolo me, tema conduttore di Torino Spiritualità

Piccolo me sarà il filo conduttore della tredicesima edizione di Torino Spiritualità, dal 21 al 25 settembre 2017 a Torino, in varie sedi. Mantenere l'innocenza dell'infanzia e non perdere di vista il fanciulletto di memoria pascoliana? Ma anche il pericolo della sindrome di Peter Pan, dell'incapacità di crescere, dell'immaturità nell'affrontare emozioni, in età adulta? Quanto dobbiamo mantenere del bambino che siamo stati e quanto rimane involontariamente, attraverso le timidezze e le paure, la curiosità e le intuizioni in età adulta?


Domande in cerca di risposta nelle conversazioni e negli incontri di Torino Spiritualità. Il Circolo dei Lettori, che organizza la cinque giorni, anticipa in un comunicato stampa i nomi dei primi ospiti: "Il pensatore Theodore Zeldin, eccentrico studioso dell'Università di Oxford, considerato una delle quaranta personalità di oggi le cui idee potranno influenzare il nuovo millennio, gli attori Silvio Orlando e Luigi Lo Cascio, lo psicanalista Massimo Recalcati, il direttore di La Repubblica Mario Calabresi, il teologo Vito Mancuso, il saggista Enzo Bianchi, la psicologa Silvia Vegetti Finzi, l’analista Augusto Romano, l'attore Moni Ovadia, il maestro di meditazione Corrado Pensa, l'inviato de La Stampa Domenico Quirico, il filosofo e psicanalista argentino Miguel Benasayag, la saggista francese Céline Alvarez, la scrittrice e conduttrice radiofonica Gabriella Caramore, l'artista Lorenzo Mattotti, gli scrittori Chiara Gamberale, Emanuele Trevi, Domenico Starnone, Michele Mari, Francesco Piccolo e Carlo Lucarelli".

Il programma definitivo sarà presentato il 31 agosto, ma sono già in calendario gli spettacoli del Workcenter di Jerzy Grotowski e Thomas Richards e della Societas Raffaello Sanzio di Chiara Guidi. Nei due fine settimana precedenti all'inaugurazione del festival, sabato 9 e domenica 10, sabato 16 e domenica 17 settembre, si camminerà per scoprire le bellezze artistico-culturali e la spiritualità dei percorsi, in alcune delle vie dei pellegrini più importanti del Piemonte, tra la via Francigena piemontese, il Cammino di San Carlo e i Sacri Monti.

Le prevendite ad alcuni degli incontri di Torino Spiritualità iniziano oggi, su www.vivaticket.it; tenete sotto controllo il sito web, per gli aggiornamenti e l'inserimento delle date e degli ulteriori incontri.


Commenti