Le cupole della chiesa di San Lorenzo e della Moschea di Córdoba, misteri di archi e luce

La chiesa di San Lorenzo custodisce una delle cupole più belle di Torino, la più bella, si potrebbe definire, insieme alla "sorella", la cupola della Cappella della Sindone, non a caso dello stesso architetto, Guarino Guarini. Di lei si sa tutto o quasi da un punto di vista statico, sono meno chiare le influenze culturali, che ispirarono il frate teatino: cosa gli ispirò l'idea di una cupola formata da otto archi intersecantisi, a formare una stella a otto punte e un ottagono su cui impostare la lanterna? Le influenze culturali sono una delle parti più interessanti dell'architettura, che non si limita a metterci un tetto sulla testa, ma è prodotto di idee, tradizioni, contaminazioni e racconta anche il modo di vivere e di pensare, i valori di una società.  La cupola della chiesa di San Lorenzo a Torino (sin), la cupola sul mihrab delal Mezquita di  Córdoba (des) entrambe le foto, da Wikipedia Una delle ispirazioni più chiare di San Lorenzo è la cupola della maqsura

Il Museo Egizio e Torino trionfano ai Travelers' Choice Musei 2017

Sorpresa Torino titola repubblica.it in Home Page, per spiegare il successo del Museo Egizio nei Travelers' Choice Musei 2017 di Tripadvisor, un riconoscimento che diventa sempre più prestigioso, perché assegnato dagli utenti. C'è un algoritmo che considera quantità e qualità dei commenti e stila una classifica dei luoghi più amati da chi frequenta il sito di viaggi più famoso del mondo.


Il Museo Egizio sbaraglia tutti, persino la Galleria degli Uffizi di Firenze, il Museo italiano più visitato e più famoso, che quest'anno arriva alle sue spalle. E non solo, ancora una volta Torino piazza ben tre Musei nella Top10: con l'Egizio al primo posto, si confermano il Museo Nazionale del Cinema (quest'anno al settimo) e il Museo Nazionale dell'Automobile (al nono); sono loro, i magnifici tre che i turisti amano più degli altri a Torino. Le recensioni che li riguardano sono quasi sempre ottime: al Museo Egizio abbondano le cinque stelle, gli inviti a visitarlo e la sorpresa davanti alla ricchezza delle collezioni e ai misteri dell'Antico Egitto; anche al Museo del Cinema le stelle sono spesso cinque e la sorpresa è l'emozione più diffusa, per le collezioni, per il coBntesto (la Mole Antonelliana!), per l'atmosfera; e il Museo dell'Auto non è da meno dei precedenti, ma riporto un solo commento, che mi sembra possa sintetizzare bene le impressioni che lascia: "Bellissimo! A me personalmente non interessano le auto ma il Museo è davvero meraviglioso, anche se grande, per nulla dispersivo! Ha molte cose interattive ( video, audio) che lo rendono interessante anche a chi non ne sa nulla di auto!" Se un Museo arriva a emozionare anche chi non è interessato all'argomento che propone, cos'altro si può aggiungere?

La top10 dei Musei italiani, vede Torino fare la parte del leone, unica città a collocare ben 3 musei: Firenze, però, si prende il resto del podio, avendo al 2° posto la Galleria degli Uffizi e al 3° il Museo dell'Accademia; la Galleria Borghese di Roma, i Musei Vaticani e il Museo di Castel Sant'Angelo di Roma occupano il 4°, 5° e 6° posto, in 8° posizione c'è la veneziana Collezione di Peggy Guggenheim e l'ingresso del Museo Archeologico Nazionale di Napoli al 10° posto testimonia il buon momento dei Musei del nostro Sud (e speriamo sia primo segno di un interesse culturale e turistico che il Sud italiano merita in tutte le sue regioni). Torino città d'arte da inserire finalmente nei grandi circuiti turistici italiani, superata la triade Roma-Firenze-Venezia? Il cammino è ancora lungo e non bisogna dare niente per scontato, ma a guardare la Top10 dei Musei europei dei Travelers' Choice, l'unico italiano è il Museo Egizio di Torino: è 9°, lo precedono autentici mostri sacri come il Musée d'Orsay di Parigi, il Palazzo d'Inverno e Hermitage di San Pietroburgo, il Museo dell'Acropoli di Atene, il Museo del Prado di Madrid, il Victoria and Albert Museum e la National Gallery di Londra, il Vasa Museum di Stoccolma, il Louvre di Parigi, lo segue il Rijksmuseum di Amsterdam. Si sente la mancanza di molta Italia, è vero, ma che orgoglio che il nostro Paese sia rappresentato dal più antico Museo Egizio del mondo, a Torino. L'allestimento rinnovato e un direttore giovane e con idee: dal Museo Egizio arriva una ricetta da non sottovalutare, per entrare nel cuore dei visitatori e per spingerli a tornare.


Commenti