I colori e i profumi di Flor ai Giardini Reali. E anche la mostra i Fiori del Re

Dopo aver sperimentato con successo igiardini della Palazzina di Caccia di Stupinigi per l'edizione autunnale, Flor sbarca per la bella stagione nei Giardini Reali. Dal 27 al 29 maggio 2022, dalle ore 9 alle 20, oltre 100 florovivaisti provenienti da tutt'Italia presenteranno le loro proposte per l'estate in arrivo, affiancati da artigiani, ceramisti e agricoltori che aiuteranno ad abbellire giardini e balconi con elementi d'arredo, consigli e nuove idee. Tra i florovivaisti presenti, anche rappresentanti da Slovenia e Olanda, a dare un tocco internazionale a una manifestazione che si arricchisce a ogni edizione. "Infinite varietà di rose, orchidee, iris, ortensie, arbusti da fiore, piante aromatiche e da frutto. Ma anche piante succulente e carnivore, orchidee, tillandsie, piante acquatiche, rampicanti e tropicali, da secco e da sole intenso, da ombra, bonsai, fioriture annuali, bulbose e graminacee" elenca il comunicato stampa tra le proposte che si tro

Quando la Mole Antonelliana era in costruzione

In quel magnifico archivio fotografico dal basso che è la sezione Torino Sparita di skyscrapercity.com, si trovano anche fotografie del XIX secolo come questa.




Scattata dai tetti di Palazzo Madama, mostra chiaramente l'inclinazione di via Po rispetto al tracciato ortogonale del centro e mostra la perfezione dell'asse visuale, da Palazzo Madama fino alla Gran Madre (più su, leggermente sulla sinistra, si riconosce Villa della Regina). Probabilmente l'assenza dei fili del tram e dei binari esalta ancora di più la prospettiva.

Sulla destra, invece, la costruzione della Mole Antonelliana, arrivata alla sua base e pronta allo slancio della cupola. Un'immagine rara di Torino, probabilmente degli anni '60 dell'Ottocento (la costruzione della Mole Antonelliana è iniziata nel 1863 e nel 1869 aveva raggiunto i 70 metri di altezza), un'idea di come era guardare verso la collina, quando la Mole non c'era ancora.

PS Su Torino Sparita si passerebbero le ore!

Commenti

  1. Strano, contando le ombre proiettate dai palazzi su via Po, sembra mancare l'ultimo isolato, quello tra via delle rosine e piazza Vittorio.

    RispondiElimina
  2. mi pare che la mole sia a sinistra

    RispondiElimina

Posta un commento