Clara Caroli: La casa dei cuori sospesi, leggerezza e ironia per storie della Torino contemporanea

Ho letto La casa dei cuori sospesi di Clara Caroli (La Corte Editore) poche settimane fa, al mare, e me ne sono innamorata. Si svolge a Torino ed è la principale ragione per cui mi ha incuriosito, poi mi ha intrigato la trama, che racconta una storia corale, ricca di incastri e di sorprese, con al centro Romina e Stella, amiche che gestiscono insieme la libreria Non è una pizza (e la nascita di questa libreria ha lati esilaranti, oltre a essere una dichiarazione d'amore ai libri) e sono coinquiline in una casa sulla collina di Moncalieri, che fa venire voglia di viverci per qualche tempo. Tutt'intorno a loro, storie, personaggi, anche animali, che mano a mano si incastrano come in un puzzle divertente e leggero, che si legge d'un fiato sotto l'ombrellone e mantiene alta la curiosità fino alla fine, con momenti di comicità, di riflessione e di sorpresa. Essendomi innamorata della storia, della città che racconta e dello stile, è stato inevitabile contattare Clara Carol

Le nove foto di Rotta su Torino più amate su Instagram: #BestNine2017

Mi piace chiudere il 2017 con questa immagine: le nove foto con il più alto numero di likes sul profilo di Rotta su Torino su Instagram. È un profilo in cui pubblico foto di scorci, dettagli, paesaggi torinesi, che mi colpiscono mano a mano; quest'anno ho pubblicato anche foto di altre città e di viaggi che ho amato e continuerò a farlo anche nel 2018.

Best Nine 2017 di Instagram

La cosa che mi piace di Best Nine è che fa la sintesi di un anno e mostra cosa ha avuto successo. E, a giudicare dai likes, ha successo la Torino classica: 4 foto su 5 immortalano la Mole Antonelliana nel loro skyline, due sono state scattate in piazza San Carlo, con un punto di vista molto simile. Rompono gli stereotipi una vista dal grattacielo di Intesa Sanpaolo sulla scacchiera torinese, un infuocato tramonto autunnale da Spina 3, il Tappeto volante, che copre di magia piazza Palazzo di Città durante Luci d'Artista. A chi mi segue su Instagram piace dunque un'immagine tradizionale di Torino e identifica la città con il suo monumento più popolare e più emblematico, la Mole.

Mi piace che la Mole sia ancora l'immagine di Torino, amo che piazza San Carlo sia così riconosciuta, ma non considero queste nove foto le più belle dell'anno. Sarà che sono Acquario e non amo particolarmente i luoghi comuni e il già visto e sono sempre alla ricerca di novità, ma ho molto amato altre foto, scattate nel foliage autunnale, dagli autobus cittadini, nel Parco Dora, lungo i fiumi, durante le mostre che ho visitato, nelle architetture contemporanee che di tanto in tanto aprono le loro porte. C'è tanta Torino, insomma, che ho amato di più, ma è bello avere l'opportunità di scoprire cosa piace di più a chi legge e a chi segue il profilo: per i diversi gusti ci sono i colori, dice un proverbio spagnolo.

E in nome dei diversi gusti che rendono il nostro mondo bello e vario, ringrazio tutti coloro che hanno seguito e che seguiranno Rotta su Torino anche su Instagram.

Auguri per un 2018 gentile e piacevole a tutti i lettori, grazie per esserci, per i suggerimenti e la simpatia.


Commenti