Le nuove infrastrutture di Torino, con il PNRR: treni, metropolitana, tram

La Stampa ha pubblicato ieri un articolo molto interessante sulle infrastrutture che i finanziamenti del PNRR potrebbero portare a Torino. Dalla linea 2 della metropolitana al Servizio Ferroviario Metropolitano, ai trasporti pubblici di superficie, Torino potrebbe fare davvero un bel salto avanti, proponendo a cittadini e turisti una rete di collegamenti di livello finalmente europeo e contemporaneo. Il dossier presentato dalla Città al Governo prevede non solo la realizzazione della linea 2 della Metropolitana, da Rebaudengo a Orbassano, passando, attraverso il trincerone di via Gottardo, per Vanchiglia, centro storico e Politecnico, ma anche, scrive Maurizio Tropeano, "l'ammodernamento della rete su cui viaggiano i treni del servizio ferroviario metropolitano". In particolare, verranno realizzate le fermate San Paolo, Ferriera Buttigliera, S. Luigi Orbassano e Grugliasco Le Gru e verranno completate le stazioni Dora, sotterranea, e Zappata (per queste ultime due, Trope

Due tour torinesi, tra Piaceri barocchi e Fabbriche in trasformazione

Mi piace sempre segnalare i tour che si organizzano a Torino, perché offrono sempre chiavi di lettura diverse, di una città che ha mille volti. A gennaio ci sono due tour consigliabili, che guardano al passato e all'uso che se ne può fare.

Palazzo Madama Pinacoteca Agnelli

Per Turin Tour, Torino è "la città più europea d'Italia" e il merito è delle "idee prodigiose degli architetti e delle storie dei re", da scoprire il 13 gennaio 2018 dalle ore 15, con il tour Piaceri barocchi. Chiese, palazzi, cappelle e piazze torinesi raccontano il gusto di un'epoca, il programma politico di una dinastia, lo stile di vita. che fa della meraviglia la protagonista in letteratura, musica, arte e architettura. "Le residenze di alto rango si arricchiscono di decorazioni a volute, a fiori, a putti, che sono un piacere per gli occhi" spiegano da Turin Tour. E, durante questa passeggiata nel centro di Torino, si terrà sempre presente che "senza i desideri e capricci di madame e regine, la nostra Torino non sarebbe così sorprendente!" Pronti per il tour? La quota di partecipazione è 8 euro per gli adulti, 6 euro per gli under10, gratis per gli under5. La prenotazione è obbligatoria all'email info@turin-tour.com o al numero di telefono 348 9904275; il ritrovo, in via Garibaldi 25, davanti alla chiesa dei Santi Martiri.

Un tour che guarda al passato, ma in chiave completamente diversa è Fabbriche in trasformazione, che il 26 gennaio 2018 alle ore 17.30 porta al Lingotto, tra la Pinacoteca Agnelli e Eataly, due spazi che sorgono in edifici ex industriali opportunamente trasformati per una nuova vita e una nuova destinazione. Dalle origini industriali fino a Renzo Piano, il Lingotto è un edificio grandioso, tutto da scoprire. Sul suo tetto, c'è la Pinacoteca Agnelli, con le opere appartenenti alla collezione privata di Gianni e Marella Agnelli: dopo la visita guidata, sarà possibile salire anche sul tetto dell'edificio, per scoprire quella che fu la pista di collaudo delle automobili della FIAT. Lasciata la Pinacoteca, si raggiungerà Eataly, adiacente al Lingotto e ospitato dall'ex fabbrica della Carpano, uno dei marchi doc del vermouth torinese. La visita, tra architettura e curiosità da scoprire nel mercato e supermercato di Eataly, si concluderà con un aperitivo, accompagnato da alcune delle eccellenze di Eataly. Non è un programma irresistibile? La tariffa è di 24 euro e comprende sia la visita guidata che l'aperitivo, ridotto 20 euro per 6-16 anni, 16 euro per i possessori della tessera Abbonamento Musei, gratuito per under6. Le prenotazioni all'email gruppi@pinacoteca-agnelli.it o al numero di telefono 011 0062152.


Commenti