La notte che verrà, installazione itinerante di luci e suoni per la rinascita della Dora

Un'installazione di luci e suoni che il 28 luglio 2021 dalle ore 22 percorrerà entrambe le rive della Dora, dal Campus Einaudi al Parco Dora, per celebrare il via a 19 progetti che cambieranno il volto ai quartieri che vi si affacciano, migliorando la qualità della vita dei residenti. La notte che verrà , questo il suo nome, " trasporterà, cullata dal fiume, le voci, le lingue e le storie narrate dagli abitanti dei quartieri lungo il suo corso" spiega il comunicato stampa "I ponti di luce, trasportati da veicoli 100% elettrici, si muoveranno lungo gli argini del fiume e andranno a valorizzare, grazie al disegno luminoso, i luoghi simbolo dei quartieri. Sarà una coreografia in movimento che toccherà i ponti Carpanini, Livorno e Washington; che visiterà il Parco Dora, la Biblioteca Italo Calvino, il Campus e Borgo Dora, tutti luoghi simbolo di inclusività e condivisione. Ponti di luce tra le persone che condividono uno spazio sia reale, sia interiore. Al termine del pe

Con UFO, per la prima volta i droni disegnano l'arte. A Torino

Un progetto innovativo, che avrà come protagonista uno dei parchi più giovani di Torino, il Parco Peccei.

UFO – Urban Flying Opera coinvolgerà la creatività dei cittadini e le tecnologie più nuove, per dipingere un grande murale nell'ex capannone industriale del Parco di Spina 4. In questi giorni tutti i cittadini sono invitati a mandare un proprio disegno alla piattaforma online UFO, il tema proposto è Design the city (sì, anche qui si ha in antipatia l'italiano, tradotto nella lingua che si parla in questo Paese significa Disegna la città), dunque, se avete un'idea della città, presente o futura, italiana o straniera, se avete in mente qualcosa che vi è caro, vi colpisce o vi appassiona, fatevi sotto, seguendo le indicazioni di UFO! E una delle regole più curiose è che a disposizione ci sarà un solo colore per partecipante, a scelta tra azzurro, giallo, rosso e nero. Ad aprile una giuria di esperti selezionerà i lavori migliori, li comporrà insieme e poi, a maggio, il grande e sorprendente evento.

Parco Peccei Progetto UFO Torino

Dal 4 al 7 maggio 2018, quattro droni, dotati di bombolette spray, realizzeranno un grande murale, con i disegni selezionati, una sorta di grande puzzle sulla città immaginata dai cittadini.

Un progetto nuovo e ambizioso, che coinvolge quattro grandi realtà torinesi, la Compagnia di San Paolo, lo studio d'Architettura Carlo Ratti Associati, l'Istituto Superiore Marco Boella e Algoritmo, e che per la prima volta affida ai droni la realizzazione di un'opera d'arte cittadina. Un vero evento nell'evento, pensato per valorizzare la città e per mettere alla prova le tecnologie d'avanguardia nella creatività. Si possono seguire le varie fasi del progetto; su Facebook addirittura si possono seguire anche i test tecnici dei droni, prima che si alzino in volo a disegnare l'arte!

Per tutte le info, il sito web è www.ufotorino.com.


Commenti