Cosa fare a Torino ad agosto 2021

Un aperitivo a bordo di un bus scoperto che percorre le vie del centro, una visita ad appartamenti reali e a padiglioni generalmente chiusi al pubblico, un concerto in spazi suggestivi. Torino non chiude più per ferie da un pezzo e qui trovate tante cose da fare ad agosto in città. Iniziamo dai Musei (che non sembra vero di averli di nuovo aperti, con mostre, nuovi percorsi, eventi culturali e visite speciali!). Se non siete torinesi, approfittate dell'offerta del Museo Egizio (via Accademia delle Scienze 6): chi arriva con i treni regionali può usufruire di biglietti ridotti sia sul biglietto singolo (12 euro invece di 15) e sul Family Ticket (2 adulti e 2 minori 28 euro invece di 30). È sufficiente essere in possesso di un biglietto o abbonamento regionale, sovraregionale o integrato Formula (per la riduzione sul Family Ticket almeno un membro della famiglia), valido da o per Torino, anche nei tre giorni precedenti o successivi alla data del viaggio. Il biglietto va conservat

A pranzo da Street Fish: se a Torino il ceviche incontra i sapori mediterranei

Ci si può innamorare di un locale su Instagram? Sì, lo dico senza ombra di dubbio. Qualche tempo fa è apparso nella mia timeline Street Fish Torino, con foto accattivanti di piatti colorati ed esotici, mi sono incuriosita e ho iniziato a seguire il profilo. Più vedevo le fotografie e più avevo voglia di provare queste proposte così inusuali, in particolare il ceviche, uno dei piatti peruviani che mi hanno sempre incuriosito di più. Poi ho letto qualche recensione sulle pagine cittadine dei quotidiani e ok, ho deciso che Street Fish Torino doveva essere inserito tra i locali da provare al più presto.

Street Fish Torino Street Fish Torino

L'occasione è arrivata pochi giorni fa, grazie a un pranzo con un'amica. E non sono rimasta delusa. I locale, in via Bogino 4, è piccolo, ha una bella volta in laterizi, una decorazione minimal sui toni del bianco, di tavoli continui e alti sgabelli, una cucina ampia e a vista. Ad accogliere, l'accento toscano dell'addetta al bancone, gentilissima a ripetere a tutti i nuovi clienti come funziona l'ordinazione dei piatti, mentre dietro Alessandro e Paolo, i due proprietari, smanettano tra fornelli e ingredienti. Essendo un locale di street food, non c'è servizio ai tavoli: si ordina al bancone e lì si ritira la propria ordinazione, servendosi delle bevande negli appositi frigoriferi. L'offerta di piatti si basa su varie declinazioni di quattro pesci di base, il branzino, il tonno, il pesce spada e il salmone, ed è ricca soprattutto di suggestioni e contaminazioni: partendo da questi quattro pesci, la cucina latinoamericana incontra quella asiatica in una mescola curiosa di ingredienti e di salse, con tocchi anche mediterranei. Il risultato è affascinante e sorprendente, spinge a provare il resto del menù. Ho finalmente assaggiato il ceviche, dopo averne tanto sentito parlare, ed è divertente che la mia prima prova del più popolare piatto peruviano sia stato in una mescola di ingredienti mediterranei, valeriana, mais, anche abbrustolito, e peperoni compresi.

Street Fish Torino Street Fish Torino

Il mio ceviche mediterraneo è arrivato in una cialda artigianale, anch'essa saporita e gustosa. Alla fine di un pranzo di chiacchiere e di che buono, dobbiamo tornare, la prossima volta voglio provare i tartacos (tartare di pesce inseriti nei tacos messicani), ho speso 8 euro e sono rimasta con la voglia di tornare al più presto, per provare tutto il resto. E, insieme al consiglio di inserire Stret Fish Torino tra i locali da provare, eccone un altro: a pranzo andate sul presto, dopo le 13 si rischia di rimanere in piedi o di mangiare per strada. Il che, essendo uno street food, ci può anche stare, eh!

La pagina di Instagram da cui tutto è iniziato è www.instagram.com/streetfishtorino/.


Commenti