Lungo il Sentiero dei Frescanti, gli affreschi e i tesori d'arte più antichi del Roero

Un'estate che non invita i più prudenti ai viaggi all'estero quanto alla (ri)scoperta del proprio territorio. E tra le cose da scoprire alle porte di Torino, c'è il Sentiero dei Frescanti, che si sviluppa nel Roero e che per tutta l'estate apre le porte di piccole chiese, cappelle e santuari che punteggiano le colline tra Alba e Asti, a circa un'ora di macchina dal capoluogo piemontese. È un circuito davvero affascinante, che apre le porte alla storia millenaria e alle culture di un'area famosa per la bellezza del suo paesaggio e la ricchezza della sua enogastronomia. Affreschi nella Cappella di San Servasio a Castellinaldo d'Alba (sin) il Santuario della Madonna di Tavoletto, a Sommariva Perno (des) Mi piace come il comunicato stampa descrive questa ricchezza storica e culturale, un vero affresco di genti: il Sentiero dei Frescanti "si snoda infatti attraverso castelli, chiese cittadine, cappelle campestri, un tempo asilo e protezione per i pellegri

A piedi tra le nuvole: navette e biciclette per salire al Colle del Nivolet

Con il caldo estivo, le valli alpine sono la fuga ideale per chi è in cerca di un po' di fresco dalla grande pianura. Nel Parco del Gran Paradiso, torna ancora una volta A piedi tra le nuvole: tutte le domeniche, dall'8 luglio al 26 agosto 2018, Ferragosto compreso, gli ultimi 6 chilometri della Strada Provinciale n.50, che porta al Colle del Nivolet, saranno chiusi al traffico privato e saranno percorribili solo a piedi, in bicicletta o con navette apposite (gli orari delle navette, in pdf, sia per i giorni festivi che per quelli feriali, a questo link). La Valle Orco e la Valsavaranche organizzeranno numerosi appuntamenti con cultura, spettacoli, conferenze, concerti, degustazioni come protagonisti; ci sarà, soprattutto, l'occasione di conoscere meglio il Parco del Gran Paradiso, grazie alle escursioni con le Guide del Parco.

Colle del Nivolet Colle del Nivolet

Le navette, in partenza da Ceresole Reale, saranno uno dei mezzi per salire al Nivolet; alle ore 10 e alle ore 14, partiranno anche dal parcheggio del Lago Serrù con le Guide del Parco, che accompagneranno anche in brevi escursioni "per scoprire la bellezza di uno dei siti naturalistici più interessanti d’Europa" come spiegano dal Parco del Gran Paradiso. Se invece preferite le biciclette, potete anche noleggiarle in loco, sia per fare un giro intorno al lago di Ceresole e i suoi scorci, sia per salire al Nivolet. I punti noleggio sono al Camping Villa, a Ceresole Reale in località Villa (info 346 5792146); all'ufficio turistico di Locana (info tel 0124 839034 o al numero verde 800 666611); alla Locanda Pont Viej di Ingria, in Valle Soana (info tel 0124 418326, 342 3233848 o 338 5640022).

Sono state anche allestite aree picnic, vicino al Torrente Orco, nell'area Perabacù, nei prezzi di un bel bosco di larici: siamo a Ceresole Reale, in località Chiapili Inferiore, dotata di parcheggio gratuito, servizi igienici, tavoli da pic-nic, fontana, barbecue e area giochi.

Tutte le info, per frequentare il Colle del Nivolet e per poter godere dell'ampia offerta di turismo sostenibile preparata per A piedi tra le nuvole, su www.pngp.it. Dallo stesso link, le fotografie dell'articolo.


Commenti