Il Giardino dell'Antico Egitto, che sarà una serra dal 2024, al Museo Egizio

Un nuovo spazio verde nel cuore di Torino da non perdere di vista, stavolta in uno dei suoi cortili più frequentati, quello del Museo Egizio. Il Cortile Aperto: Flora dell'antico Egitto è un giardino aperto gratuitamente nello spazio che porta verso la biglietteria, ed è il primo passo della trasformazione dell'intera corte, in vista delle celebrazioni per il bicentenario del Museo, nel 2024. Il cortile interno "del seicentesco palazzo del Collegio dei Nobili, che verrà coperta da una cupola in acciaio e vetro, al di sotto della quale ci sarà un giardino egizio permanente, di cui ora viene inaugurata una prima parte" anticipa il comunicato stampa. Tra le piante selezionate, "il loto azzurro, con i suoi fiori che si schiudono all'alba per poi richiudersi al tramonto, simbolo di rinascita e rigenerazione e non può mancare il papiro, che originariamente cresceva in fitte paludi lungo il Nilo o lungo il suo delta ed era la pianta araldica del Basso Egitto&qu

Il Parco Dora e Spina 3, nel nuovo spot di Alfa Romeo e degli Alfa Days

Il Parco Dora e Spina 3, con le loro atmosfere post-industriali sono tra le location predilette per gli spot di ogni genere, ma in particolare per le automobili. Del resto qui, il capannone sotto cui giocano i ragazzini, ballano i fans del Kappa FuturFestival e pregano i fedeli islamici al termine del Ramadan, era pur sempre uno degli altiforni della Fiat e, sull'altro lato della Dora, c'era la Michelin, con tutto quello che implica per l'industria automobilistica.

Le torri di Spina 3 e le alte colonne arancioni dell'ex capannone dello strippaggio, sono sfondo elegante e futuristico del nuovo spot degli Alfa Days, con prezzi speciali per Giulietta e Mito a luglio. Sempre bello vedere Torino, città da spot non solo nel suo elegante centro barocco, ma anche nel suo più bel parco del XXI secolo.




Commenti