Da youtube, il video di Kirsten Dirsen sulla Pra di Brëc di QOS Studio, a Locana

Kirsten Dirsen è tornata nelle valli alpine torinesi, alla scoperta di antichi edifici di montagna rinati a nuova vita. Dopo la Baita di Studioata , presenta nel suo canale di youtube (1,7 milioni di iscritti!) un bel progetto di ristrutturazione, realizzato a Locana, a poche decine di km da Torino. Qui la famiglia Laboroi ha voluto trasformare l'antica casa-fienile, che appartiene loro da ben quattro generazioni, in una casa per le vacanze, chiamata Pra di Brëc. Il progetto è stato affidato all'astigiano QOS Studio. Come spiega a Kirsten Davide Querio, geometra dello studio, l'edificio è stato liberato dall'intonaco aggiunto qualche decennio fa, per lasciare a vista i bei muri in pietra. Una scelta che ha restituito identità all'intera struttura: nel video si mostra il "prima" e "dopo" e si può apprezzare quanto la casa fosse stata resa anonima dall'intonaco e quanto invece adesso abbia una personalità coerente con il paesaggio circosta

67 Il Totano nella Chitarra: arti circensi e teatrali, libri e musica a Borgo Aurora

Il prossimo weekend, dal 20 al 22 luglio 2018, nello Spazio Teatro dell'ex Cimitero di San Pietro in Vincoli, a Borgo Dora (via San Pietro in Vincoli 28), c'è il Festival 67 – Il Totano nella Chitarra, organizzato da ben venti realtà culturali delle Circoscrizioni 6 e 7, con la collaborazione delle due Circoscrizioni, della Fondazione per la Cultura e di Tutta mia la città, per dare spazio alle arti circensi e teatrali, con incursioni letterarie e musicali a loro dedicate. Il Festival è accompagnato anche da belle iniziative come il bookcrossing al buio organizzato dalle Biblioteche Civiche: in diversi angoli di San Pietro in Vincoli si troveranno libri a sorpresa, da portarsi a casa da leggere; Togaci, già promotrice di Edicolarte per Aurora, realizzerà un'opera site-specific intitolata Rifletti-ti; la Fondazione Giorgio Amendola curerà un'esposizione di quadri di sua proprietà.

L'ingresso a tutte le attività è gratuito e il programma è il seguente:

20 luglio 2018
ore 17
Circo sociale per tutti
Laboratorio di Circo per bambini e adolescenti
ore 18.45
Leggere appesi a un filo
Presentazione e letture di libri a tema
ore 19
Aperitivo musicale
con Johnny Lapio e Arcote Atelier
ore 21
Frammenti
Spettacolo di teatro di strada: l'incontro tra una donna e dei personaggi folli, poetici e onirici, tra paure e desideri.
Ore 22
Senza (s)campo
Quando le esigenze dei molti diventano preponderanti rispetto a quelle dei singoli, quello è il momento in cui nascono gli eroi. Ma purtroppo non è questo il caso. Con Danilo Portoghese, Claudio Debernandi e Marco De Martin,

21 luglio 2018
ore 17
Paclab!
Laboratori Artistici per grandi e piccoli.
Apprendere nuove tecniche e interesse all'autoproduzione e al mestiere d'arte, curiosando e sperimentando tecniche mai adoperate prima.
Ore 18.45
Leggere appesi a un filo
Presentazione e letture di libri a tema,
ore 19
Aperitivo musicale
ore 21.30
Vertigimn Academy Awards
Performance degli allievi di Vertigimn. Discipline aeree (cerchio, tessuti, trapezio, danza sospesa, pole dance, acrobatica sull'air track e la Ruota di Rhon
ore 22.3
Slipuparte
Con una varietà di circo,Progetto Slip Torino propone numeri comici, aerei, folli ed eccentrici

22 luglio 2018
ore 17
Giochiamo con le bolle – Bubble Point
Animazione per piccini (ma non solo!) con le bolle giganti. Laboratori e mini-performance
ore 18.45
Leggere appesi a un filo
Presentazione e letture di libri a tema,
ore 19
Aperitivo musicale
conSergio Di Gennaro Trio. Un repertorio di composizioni originali del pianista Sergio Di Gennaro, con Marco Piccirillo al contrabbasso e Mattia Barbieri alla batteria.
Ore 21.45
Cinema all'aperto: My name is Adil
di Adil Azzab, Andrea Pellizzer, Magda Rezene (Italia Marocco 2017;). Adil è un bambino marocchino che vive in campagna. Il padre è venuto in Italia per cercare lavoro ed è il denaro che manda a casa a consentire a moglie e figli di andare avanti. Adil è però stato requisito dallo zio come guardiano delle pecore e l'uomo non gli riserva certo un trattamento di favore ma lo tratta quasi come uno schiavo...
Sarà presente il regista Adil Azzab.
Prima della proiezione del film, restituzione della web serie di quartiere Aurora in Barriera, sequel della prima puntata realizzata nel 2017, Il Confine, lettura in chiave comica dell'identità di questi quartieri. Il lavoro sarà frutto delle incursioni attoriali della compagnia di improvvisazione teatrale Quinta Tinta, riprese da Videocommunity, durante la tre giorni del Festival tra il mercato di Porta Palazzo, il Balon e Borgo Dora.


Commenti