I Voucher Vacanze del Piemonte, dormi 3 paghi una notte, fino alla primavera 2022

Dato il successo dell'iniziativa e tutte le volte che la Regione Piemonte l'ha prolungata, chissà che non sia un nuovo modello per il turismo, in attesa di un ritorno alla normalità, si spera per il 2022. Tornano i Voucher Vacanze della Regione Piemonte, grazie ai quali si dormono 3 notti e se ne paga solo una nelle strutture aderenti (alberghi, residence, B&B, agriturismi, affittacamere, ecc ecc) e si pagano i servizi turistici a metà prezzo. I voucher possono essere prenotati entro il 31 dicembre 2021 e utilizzati entro il 30 giugno 2022. Il loro funzionamento è semplice, ma cambia in base alle ATL sotto le quali si trova la località prescelta: se volete soggiornare nelle Langhe, dovete controllare quali sono i passi da seguire per prenotare i voucher nelle Langhe, idem se pensate alle dolci colline del Canavese, alle valli alpine del Cuneese, ai laghi del Piemonte settentrionale. Per identificare le ATL, c'è www.visitpiemonte.com , che ha l'elenco dei Consorzi

Vittime dell'Immigrazione, il nome del ponte pedonale del Parco Dora

A volte sono i piccoli gesti che spiegano il cuore di una città: in questo periodo tempestoso, in cui in tanti, troppi, guardano agli immigrati con sospetto e intolleranza, senza pensare ai pericoli da cui scappano e a quelli che incontrano lungo il cammino, la Città di Torino ha deciso di dedicare uno dei suoi ponti più giovani alle Vittime dell'Immigrazione. È il ponte pedonale del Parco Dora, che unisce l'area Vitali (quella dell'ex capannone) all'area Michelin, e che permette belle viste sul fiume e sulle Alpi da una parte e su Superga dall'altra, immersi nel verde del Parco, un po' come se non si fosse in città.

Ponte pedonale sulla Dora Ponte pedonale sulla Dora

La scelta di dedicare un ponte alla memoria di chi perde la vita, cercando un futuro migliore, ha suscitato alcune polemiche politiche, ma arriva da una petizione lanciata da Libera e Acmos, che ha raccolto oltre 2000 firme. La politica non è tema di Rotta su Torino, i gesti belli della città, sì lo sono. Il nuovo nome del ponte, dall'autunno.


Commenti