Un anno di OGR: la grande festa d'arte e musica (con i Baustelle)

Ricordate il Big Bang delle OGR? Non sembra, ma è passato già un anno da quando le Officine Grandi Riparazioni sono entrate nella vita culturale di Torino, con le loro mostre, i concerti e gli eventi. Per celebrare questo primo anniversario di vita, ci sarà festa grande per tutto il weekend 29-30 settembre 2018: due giornate di porte aperte, per far conoscere le mostre attualmente in corso e per ricordare questi dodici mesi appena trascorsi. Ingresso gratuito alle mostre delle Officine Nord, si diceva, ma anche il ritorno dei Baustelle (29 settembre, ore 22, sala Fucine), con il loro progetto La fine dell'amore, la fine della violenza: Amen, che è stato pensato appositamente per le OGR e non sarà replicato altrove. Quindi, il 30 settembre, appuntamenti con arte, performance, musica, fusioni.

Il programma, intensissimo, è il seguente (per tutte le info il sito è www.ogrtorino.it):

29 settembre 2018
Ingresso gratuito alle mostre dalle 11.00 alle 19.00
Visite guidate gratuite alle 17.00 e alle 18.00, su prenotazione: prenotazione@ogrtorino.it
Officine Nord
Baustelle, La fine dell'amore, la fine della violenza: Amen
Ticket: 20 euro più diritti di prevendita, fino al 28 settembre
25 euro, il giorno del concerto
L'ultimo concerto del tour de L'amore e la violenza nella città in cui quel disco è nato e in più tutto Amen, riarrangiato, espanso, dall'inizio alla fine, non un pezzo in più, senza bis, senza extra.
Sala Fucine, ore 22.00

30 settembre 2018
Dimitris Papaioannou, Inside
Video installazione
Una semplice serie di movimenti quotidiani ripetuti da trenta diversi attori, per sei ore consecutive, costituiscono la video installazione Inside di Dimitris Papaioannou, una vera e propria meditazione visiva in cui la carica emotiva che si crea quando avvertiamo la somiglianza di tutti gli esseri umani si unisce a una riflessione sulla forma stessa dell'opera d'arte.
Duomo, ore 11.00 – 20.00
Forgive me, distant wars, for bringing flowers home
Mostra e performance di Ramin Herizadeh, Rokni Haerizadeh, Hesam Rahmanian
Ingresso gratuito
Visite guidate gratuite disponibili su prenotazione, scrivendo all’indirizzo prenotazioni@ogrtorino.it
Binario 1, ore 11.00 – 20.00
Ligia Lewis, Minor Matter
Performance in occasione della mostra Dancing is what we make of falling
Dancing is what we make of falling è una mostra in cui video di artisti di provenienze e generazioni diverse si sommano, in un racconto a più voci, e con più registri. Sei appuntamenti serali (+1) scandiscono la mostra, presentando ogni settimana un nuovo lavoro grazie agli interventi di ricercatori, artisti e collaboratori. In occasione del compleanno OGR, i curatori Samuele Piazza e Valentina Lacinio hanno invitato Ligia Lewis, una delle coreografe più interessanti del panorama artistico contemporaneo.
Binario 2, ore 18.00 – 19.00
Future Park
Per bambini dai 3 ai 10 anni
Future Park è il primo progetto realizzato in Europa da teamLab, collettivo di sviluppatori giapponesi, ideato per bambini da 3 a 10 anni, per giocare con la fantasia e diventare creatori di storie uniche e irripetibili, immersi in ambienti e installazioni interattive.
Binario 3, ore 11.00 – 20.00



Commenti