Incontri da non perdere, al Festival del Classico

Libertà e Schiavitù è il tema del Festival del Classico, a Torino dal 2 al 5 dicembre 2021, al Circolo dei Lettori, in via Bogino 9, e in diverse altre sedi sparse per la città. Alla sua quarta edizione, la manifestazione, che usa il pensiero degli antichi per analizzare i fenomeni del presente, offrirà oltre 40 incontri "tra lezioni magistrali, letture, dialoghi, dispute dialettiche e seminari, per riflettere su antiche e nuove disuguaglianze, per mettere a confronto le libertà degli antichi e dei moderni, per dare voce ai classici" anticipa il comunicato stampa. Consideriamo la schiavitù una realtà del mondo antico, quando gli sconfitti diventavano schiavi dei vincitori, quando i padroni avevano potere di vita e di morte sui propri schiavi, avendo il potere di venderli al miglior offerente o di regalare loro la libertà. "La schiavitù nel mondo occidentale è sempre esistita? È ancora presente, al giorno d'oggi, sotto nuove forme? Qual è il risultato della globalizz

Cani in posa, mostra godibile e affettuosa alla Reggia di Venaria Reale

Alla Reggia di Venaria Reale, fino al 10 febbraio 2019  [AGGIORNAMENTO: prorogata fino al 26 maggio 2019]. , c'è questa mostra curiosa e divertente, dedicata alla presenza dei cani nell'arte, Cani in posa. Dall'antichità a oggi. Magari è politicamente poco corretto dirlo, ma amo i cani, e gli animali in genere da una certa distanza, per cui sono andata a vedere questa mostra giusto perché ero alla Reggia per altre cose. E invece è una mostra piacevole e godibile, da visitare con un sorriso e un filo di divertimento. Si inizia da Cave canem, mosaico romano di Pompei e si prosegue nella storia dell'arte, tra dipinti e statue. Ci sono eleganti levrieri nel paesaggio laziale, teneri cagnolini da compagnia delle dame e dei gentiluomini ottocenteschi, ci sono persino cani che si muovono disperati nelle retroguardie delle battaglie.

Cani in posa a Venaria Cani in posa a Venaria

È davvero il migliore amico dell'uomo il cane che veglia sul sonno di Endimione, splendida scultura di Antonio Canova, vigile, attento e in attesa, o quello che si lascia trasfigurare nell'ultima sala, per ricordare tutto quello che i cani sono nella nostra cultura contemporanea tra fumetti, design e pop art. Ma di tutti i cani in mostra, dai più feroci ai più affettuosi, me n'è rimasto uno nel cuore: è di piccola taglia, è in posizione d'attesa, guarda speranzoso verso un ignoto, aspettando forse il suo padrone, e fa compagnia a chi si siede sulle panche, a osservare i quadri. Se devo pensare all'immagine del migliore amico dell'uomo, penso a lui. Una bella mostra, intelligente e affettuosa, che rende omaggio all'animale che da sempre vive con noi, il primo che abbiamo addomesticato.

Cani in posa a Venaria Cani in posa a Venaria

Cani in posa. Dall'antichità a oggi è alla Reggia di Venaria Reale (TO) fino al 10 febbraio 2019  [AGGIORNAMENTO: prorogata fino al 26 maggio 2019]. L'orario di apertura è da martedì a venerdì ore 9-17, chiuso il lunedì (e chiuso anche a Natale, mentre a Capodanno l'apertura è dalle ore 11). Il biglietto costa 12 euro, ridotto 10 euro, (over 65), 6 euro (6-20 anni), gratuito under 6 e possessori tessere Abbonamento Musei, Royal Card Torino è+ Piemonte Card. Tutte le info su www.lavenaria.it


Commenti