Con Buonissima, tanti eventi enogastronomici con grandi chef e un'ambizione

Un nuovo appuntamento enogastronomico per valorizzare le tradizioni di Torino e inserire la passione per la buona cucina e i suoi dintorni in percorsi culturali e artistici. Buonissima , dal 27 al 31 ottobre 2021, è nato da un'idea di Matteo Baronetto, chef al ristorante Del Cambio, e dei critici enogastronomici Stefano Cavallito e Luca Iaccarino, con l'ambizioso obiettivo di fare di Torino la capitale italiana del gusto. E, per dare un'idea, nel ricco programma dei cinque giorni di cene e incontri, saranno presenti i fratelli Adrià, Ana Roš, la chef più apprezzata nella classifica dei 50 migliori ristoranti di Restaurant , gli chef italiani Mauro Uliassi, Norbert Niederkofler e Massimo Bottura, tutti con tre stelle. Il programma prevede due grandi cene evento, curate dagli chef già citati, con menù a 350 euro, una al Museo dell'Automobile e l'altra, già sold out, al Museo del Cinema; poi tredici cene nelle piole torinesi al prezzo fisso di 25 euro, con un fil

Tutti i presepi del Monferrato con Oro Incenso Mirra

Per tutto il periodo natalizio, dall'8 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019, torna nel Monferrato Oro incenso mirra – Presepi nel Monferrato, che coinvolge nove Comuni (Albugnano, Aramengo, Camerano, Castagnole Monferrato, Cocconato, Grana, Monale, Montegrosso d'Asti, e Schierano frazione di Passerano Marmorito) e che invita a scoprire il fascino invernale dell'Astigiano. I presepi costituiscono un itinerario possibile, promettendo scenari curiosi, tradizione a volte rinnovata attraverso i materiali.


Per esempio, nell'Abbazia di Santa Maria di Vezzolano, ad Albugnano, il presepe, curato dalla restauratrice Anna Rosa Nicola, si distingue per gli scenari diversi tutti gli anni; nello stesso Comune, l'Associazione Albugnano 549, che riunisce alcuni dei vignaioli del territorio, organizza, per il weekend dell'8-9 dicembre, degustazioni guidate, con una navetta che si muove tra le cantine. Ad Aramengo, invece, il presepe di piazza del Peso è curato dai bambini del paesino, che hanno studiato e preparato le figure, mentre, nei sotterranei del Municipio, Anna Rosa Nicola presenta un altro presepe, ispirato a quello dell'Abbazia di Vezzolano, ma con materiali nuovi ed elementi inediti.

A Camerano Casasco e a Castagnole Monferrato, i presepi sono in location legati alla tradizione vinicola locale: nelle cantine del Castello di Camerano ci sarà un presepe meccanico degli antichi mestieri, realizzato da Gennaro Costentino, con 40 statue in legno; a Castagnole, nelle cantine della Tenuta La Mercantile, ci saranno diversi presepi, tra cui il Presepe del Vino, ispirato alla vendemmia e alla commedia Gelindo ritorna. Il 16 dicembre alle ore 17, nel centro storico di Castagnole, ci sarà il presepe vivente, con ruché brulé, caldarroste, polenta e cioccolata calda. Saranno oltre cento i presepi esposti nel centro di Cocconato e non solo: nel Salone Comunale nel Cortile del Collegio si terrà la mostra Presepi d'Artista, con il presepe realizzato all'uncinetto da Adriana Gandini, il presepe in ferro battuto di Santo Roccatello e le ultime creazioni degli artisti dell'Associazione Mondo Presepi di Torino; a grandezza naturale poi il bel presepe animato realizzato da artisti cocconatesi e illuminato nelle ore notturne: ogni anno nuovi personaggi disposti lungo la scalinata e tutt'intorno alla chiesa di Santa Maria della Consolazione. A Santo Stefano, Presepiando… Degustando, alla presenza degli artisti espositori di Presepi d'Artista, aree di degustazione e, nel Salone Comunale, merenda sinoira con specialità cocconatesi su prenotazione.

Il Presepe di San Francesco, nel sotterraneo della chiesa di piazza Maria Ausiliatrice, a Grana, conta su 100 metri quadrati e 380 personaggi, con giochi di luce che ricreano i diversi momenti di una giornata. A Monale i presepi seguono un percorso che va dal Municipio fino al Castello, con tante declinazioni e tanti materiali utilizzati. A Schierano, frazione di Passerano Marmorito, infine, più di 200 presepi creati dagli abitanti, esposti davanti alle chiese, alle porte delle case e sulle finestre, nei vicoli e lungo la strada che attraversa il paese, l'effetto natalizio, con le luci notturne, è assicurato. Per tutte le info, Oro incenso mirra ha una pagina web, www.presepinelmonferrato.it.


Commenti