Un weekend di motori, con Automotoretrò e Automotoracing!

Un weekend di motori e passione al Lingotto Fiere e all'Oval: hanno aperto ieri, e chiuderanno domenica 3 febbraio 2019, Automotoretrò e Automotoracing, le due rassegne che raccontano il mondo dei motori nelle diverse declinazioni. Dalle auto storiche alla ricerca, dai grandi campioni in sfida sul circuito all'esposizione di modelli di moto e auto prestigiosi, tante le proposte per gli appassionati di motori.

Automotoretrò Automotoretrò

"Non mancheranno le consuete esposizioni dei pezzi più prestigiosi negli stand delle case costruttrici e dei numerosi club, accanto a nomi storici dell’automobilismo e del motociclismo internazionali e alle tradizionali aree riservate al modellismo, ai settori ricambi e accessori, all'editoria specializzata e al vastissimo settore dell'automobilia" spiega il comunicato stampa. Tra le cose da non perdere, la retrospettiva Scorpione 70, che rende omaggio alle auto Abarth, uno dei marchi più leggendari dell'automobilismo e delle gare automobilistiche: "L'esposizione raccoglie le vetture che hanno contribuito al successo della casa automobilistica: dalle "Abarth per tutti", le piccole bombe 595, 695, 850 e 1000 declinate nelle varianti stradali, SS, Assetto Corsa, TC e TCR, derivate dalle popolari Fiat 600 e 500; alle "Abarth dei sogni", le più potenti Sport Prototipo regine delle competizioni, nelle tre categorie 1000, 2000 e 3000 cc di cilindrata; passando per le "Abarth Gran Turismo", quelle preferite dai gentlemen driver, come la Simca 2000, la 750 e la 1000 Zagato" annota il comunicato stampa.

Ma non è solo Abarth: Automotoretrò celebra anche i 50 anni delle A111 e A112 di Autobianchi, i 30 anni della serie Discovery di Land Rover, i 60 anni della Jaguar Mk2. I modelli di queste vetture sono in mostra negli stand delle rispettive case automobilistiche. Tra passato e presente, tra auto storiche, che hanno influenzato il nostro immaginario, e ricerca d'avanguardia, i rimandi sono continui. Oltre alle auto, ci sono anche le moto, con una bella mostra omaggio ai grandi marchi giapponesi, Honda, Kawasaki, Yamaha, Suzuki, che hanno trasformato l'immagine delle motociclette, facendole entrare nella nostra cultura quotidiana. "In primo piano, la Honda CB 750 Four del 1969, un gioiello ingegneristico che stupì il mondo con prestazioni e dotazioni di serie mai viste finora, ma anche le potenti Kawasaki Mach III (1969) e 900 Z (1973), la Yamaha XT500 che ha rivoluzionato il mondo delle enduro e la Suzuki T500 Titan, il grosso bicilindrico che per primo arrivò in Italia nel 1969".

Non solo esposizione di veicoli leggendari o capaci di cambiare le nostre abitudini, però. Il 2 febbraio 2019, alle ore 11.30, ci sarà la presentazione del libro Giorgio Pianta, una vita per le corse di Sergio Limone e Luca Gastaldi, che racconta la vita del celebre pilota e team manager. Ci sarà anche uno stand ad hoc, che rende omaggio al grande Giorgio, con tre vetture della sua lunga storia di campione: la Opel GT Conrero utilizzata alla Targa Florio del 1972, il prototipo della Lancia Trevi Bimotore del 1983 e l'Alfa 155 GTA Superturismo del 1992.

Automotoracing uscirà per la prima volta dal Lingotto Fiere per proporre, sulla pista esterna, una sfida tra piloti e pilotesse di rally, i primi su R5 di ultima generazione e le seconde su Peugeot 208 R2B, per la conquista del trofeo La grande sfida. Il 2 e 3 febbraio, Andrea Nucita, Alessandro Perico, Giando Basso, Davide Riccio, Alberto Mussa, Edoardo Cornaglia, Monica Caramellino, Laura Galliano, Sara Micheletti, Silvia Franchini, Giuliana Pozzi, Camilla Gallese e Marina Iacampo si alterneranno nelle prove a tempo e a inseguimento sui 1000 metri della pista, per contendersi il trofeo La Grande Sfida. All'Oval, inoltre, Automotoracing presenta le ultime novità del mondo automotive e negli stand di molte scuderie saranno presenti anche piloti e campioni del mondo; tra le vetture esposte, una Fittipaldi F8 (1980), guidata da Emerson Fittipaldi e Keke Rosberg, e una Minardi M192 (1992), guidata da Gianni Morbidelli, Christian Fittipaldi e Alex Zanardi.

Per la prima volta, nelle strade di Torino, la kermesse presenterà un raduno di Youngtimer in piazza Gran Madre (1 febbraio ore 20.30) e di Lancia Delta del Club Delt1one, che il 3 febbraio sfileranno dalle ore 8.30 fino al Lingotto Fiere.

Automotoretrò e Automotoracing sono al Lingotto Fiere e all'Oval, in via Nizza 294, fino al 3 febbraio 2019. L'orario di apertura è ore 9-19. Il biglietto costa 15 euro, 12 euro ridotto (10-12 anni), 26 euro abbonamento per due giorni, 39 euro abbonamento per 3 giorni, gratuito per under 10. Info su www.automotoretro.it.


Commenti