Quando si andava in spiaggia sul Po

Mentre arriva l'autunno, queste fotografie che arrivano dal passato, per raccontare quando i fiumi di Torino erano balneabili e chi non poteva raggiungere la Liguria e le spiagge approfittava delle rive del Po, della Stura e del Sangone (lungo la Dora sorgevano le industrie ed era per questo meno ambito; per questa stessa ragione, i bagni erano a monte della città, da Moncalieri fino all'altezza delle attuali Molinette, e non a valle, dove venivano versati nel fiume gli scarichi della città e delle sue industrie). Lungo il Po sorgevano veri e propri stabilimenti balneari, con ombrellini, sdraio e, nei casi di maggior lusso, con piscina propria, oltre alle acque del fiume. I bagni più belli, i Bagni Lido Savoia e i Bagni Diana, si trovavano sulla riva destra del Po, all'altezza, più o meno di Italia 61, ma sull'altro lato; avevano alle spalle la collina e in lontananza, guadando verso nord, la guglia della Mole Antonelliana (davanti la macchia verde che ci sarebbe

I ciliegi in fiore, alla Reggia di Venaria Reale

Tempo di hanami, ovvero l'osservazione delle fioriture, in particolare del ciliegio. In Giappone è un vero e proprio evento anche culturale e turistico, capace di spostare milioni di persone fino ai luoghi delle fioriture.

ciliegi in fiore alla Reggia di Venaria Reale ciliegi in fiore alla Reggia di Venaria Reale

A Torino non siamo ancora arrivati a tanto, ma nel loro piccolo i ciliegi in fiore sanno come affascinare gli osservatori (ne parlerò anche ad aprile, grazie a un invito speciale che ho ricevuto e di cui non anticipo niente). Uno dei luoghi più magici in cui osservare la fioritura dei ciliegi è, incredibilmente, la Reggia di Venaria Reale.

ciliegi in fiore alla Reggia di Venaria Reale ciliegi in fiore alla Reggia di Venaria Reale

Nel Potager Royal, l'orto e il frutteto che nei secoli passati fornivano i prodotti alle cucine dei sovrani, gli alberi da frutto sono in fiore. Non solo i ciliegi, ma anche i peri. Lo spettacolo è impressionante: la macchia colorata dei fiori si nota non appena si esce dalla Reggia verso i Giardini, poi, scendendo nella parte bassa, si può ammirare in tutta la sua bellezza. I ciliegi in fiore formano ampi viali rosati, da cui di tanto in tanto spunta la Reggia.

ciliegi in fiore alla Reggia di Venaria Reale ciliegi in fiore alla Reggia di Venaria Reale

Sono la delizia dei bambini, che si divertono a inseguire 'la neve', i petali che cadono, e fanno sentire che la primavera è finalmente qui. Se visitate Venaria in questi giorni, non trascurate il Giardino (e dal prossimo weekend tornerà anche la Freccia di Diana, il trenino che gira nel Parco, con cui raggiungere comodamente il frutteto), vale la pena sentirsi circondati di bellezza gentile.


Commenti