Quando si andava in spiaggia sul Po

Mentre arriva l'autunno, queste fotografie che arrivano dal passato, per raccontare quando i fiumi di Torino erano balneabili e chi non poteva raggiungere la Liguria e le spiagge approfittava delle rive del Po, della Stura e del Sangone (lungo la Dora sorgevano le industrie ed era per questo meno ambito; per questa stessa ragione, i bagni erano a monte della città, da Moncalieri fino all'altezza delle attuali Molinette, e non a valle, dove venivano versati nel fiume gli scarichi della città e delle sue industrie). Lungo il Po sorgevano veri e propri stabilimenti balneari, con ombrellini, sdraio e, nei casi di maggior lusso, con piscina propria, oltre alle acque del fiume. I bagni più belli, i Bagni Lido Savoia e i Bagni Diana, si trovavano sulla riva destra del Po, all'altezza, più o meno di Italia 61, ma sull'altro lato; avevano alle spalle la collina e in lontananza, guadando verso nord, la guglia della Mole Antonelliana (davanti la macchia verde che ci sarebbe

Georgina Rodriguez a Elle: Quelle piazze maestose di Torino

Doveva succedere prima o poi e l'esclusiva delle prima vera intervista italiana è di Elle. Sul numero attualmente in edicola (in copertina c'è Alessandra Ambrosio), Georgina Rodríguez, fidanzata di Cristiano Ronaldo, racconta di sé, dell'affetto per il campione portoghese, di come la sua vita sia cambiata dopo il loro incontro ("un colpo di fulmine per entrambi"), della passione che sente per i suoi bambini e dell'impegno a trasmettere loro valori solidi, dalla consapevolezza di essere privilegiati. Racconta anche delle occasioni professionali che la nuova vita accanto al giocatore juventino le sta offrendo e poi c'è spazio per quello che interessa a questo blog, Torino.

Copertina di Elle Georgina su Elle

Cosa le piace dell'Italia? E di Torino? le chiede Francesca Bussi, autrice dell'intervista. E lei risponde: "L'architettura e la moda. Di Torino il centro, con le sue chiese, le piazze maestose, gli angoli affascinanti. E il fatto che sia vicina a Milano, alle Alpi, a Venezia, al lago di Como, alla Svizzera… ha una posizione perfetta. E vivere qui mi ricorda molto la mia infanzia: il freddo in inverno, un posto di neve e montagna. Mi sento bene, come a casa".

Bello vedersi con gli occhi stranieri e gentili di Georgina: Torino ha una posizione perfetta, vicina praticamente a tutto quello che vale la pena al di qua e al di là delle Alpi, dovremmo esserne consapevoli e valorizzarlo di più. Ma, cara Georgina, inverni freddi e neve? Ma magari! Chissà quanti anni sono che non vediamo una bella e sana nevicata! E da casa tua, sai che panorama!


Commenti