I Voucher Vacanze del Piemonte, dormi 3 paghi una notte, fino alla primavera 2022

Dato il successo dell'iniziativa e tutte le volte che la Regione Piemonte l'ha prolungata, chissà che non sia un nuovo modello per il turismo, in attesa di un ritorno alla normalità, si spera per il 2022. Tornano i Voucher Vacanze della Regione Piemonte, grazie ai quali si dormono 3 notti e se ne paga solo una nelle strutture aderenti (alberghi, residence, B&B, agriturismi, affittacamere, ecc ecc) e si pagano i servizi turistici a metà prezzo. I voucher possono essere prenotati entro il 31 dicembre 2021 e utilizzati entro il 30 giugno 2022. Il loro funzionamento è semplice, ma cambia in base alle ATL sotto le quali si trova la località prescelta: se volete soggiornare nelle Langhe, dovete controllare quali sono i passi da seguire per prenotare i voucher nelle Langhe, idem se pensate alle dolci colline del Canavese, alle valli alpine del Cuneese, ai laghi del Piemonte settentrionale. Per identificare le ATL, c'è www.visitpiemonte.com , che ha l'elenco dei Consorzi

Arriva la Korea Week: musica, spettacoli e cinema tra tradizione e avanguardia

Il K-pop e le serie tv, il cinema e gli smartphone. Non conosciamo granché la Corea del Sud, ma quello che arriva da Seoul e dintorni ha sempre un colore esotico, si tratti di tradizioni o alta tecnologia. A mettere un po' d'ordine, dal 19 al 24 maggio 2019 ci sarà la Korea Week, che offrirà a Torino una settimana di spettacoli e di eventi per far conoscere da vicino il Paese asiatico, grazie all'Ambasciata della Repubblica di Corea, all'Istituto Culturale Coreano, al Consolato Generale della Repubblica di Corea a Milano, al Comune di Torino e alla Fondazione per la Cultura Torino.

Korea Week a Torino Korea Week a Torino

Si inizierà il 19 maggio con una giornata tutta dedicata al K-Pop: noi conosciamo Psy e il suo Gangnam style, ma tante sono le star del pop coreano e tanta è la loro influenza che il Time ha messo la band BTS nella lista 2018 dei giovani leaders del futuro. Al Teatro Piccolo Valdocco (via Salerno 12), alle ore 15 il K-Pop Party, con le esibizioni di 10 gruppi di K-Pop Cover Dance e, ancora prima, dalle ore 13, la possibilità di conoscere meglio la moda e la cosmetica coreana, con la prova degli Hanbok, gli abiti tradizionali coreani. L'ingresso è gratuito.

Il 20 maggio, dalle ore 12 alle 18, nella Sala Conferenze del MAO (via San Domenico 11), ci saranno workshop per imparare a realizzare fiori di loto di carta e stampe di incisioni di simboli buddisti. Lo stesso giorno, e il 22 maggio, al Cinema Massimo (via Verdi 18), saranno proiettati i film Burning (20 maggio, ore 20.30) e Train to Busan (22 maggio ore 20.30); il primo riflette sulle relazioni umane e le differenze sociali della Corea del Sud; il secondo invece riflette sul Paese passando tra diversi generi, senza disdegnare l'horror. Il 21 maggio, di nuovo al MAO, dalle ore 12 alle 14, una dimostrazione della cerimonia del Baru-gongyang, rituale sacro con cui si mangia nei templi buddisti (i posti sono già esauriti!).

Il 22 maggio, alle ore 18, in piazza San Carlo, le espressioni più acrobatiche del taekwondo saranno al centro di una spettacolare performance. Si torna al Piccolo Valdocco il 23 maggio, alle ore 20.30, per lo spettacolo The Original Drawing Show, in cui giovani attori coreani dimostreranno cosa sanno fare con il disegno dal vivo, lasciando gli spettatori a bocca aperta.

A chiudere la Korea Week, il 24 maggio, alle ore 20.30, al Teatro Piccolo Regio Puccini (piazza Castello 215), uno spettacolo di musica e danza tradizionale coreana: il Centro Nazionale di Musica Tradizionale di Namwon adatterà le più famose canzoni coreane ai gusti attuali.


Commenti