Il Bagna Cauda Day, in oltre cento ristoranti, non solo piemontesi

Saranno due i fine settimana autunnali dedicati a uno dei piatti piemontesi tipici della stagione, la bagna cauda. Il 26-27-28 novembre e il 3-4-5 dicembre 2021, oltre cento ristoranti, non solo piemontesi, parteciperanno al Bagna Cauda Day, ma le prenotazioni apriranno il 24 ottobre, quando sul sito www.bagnacaudaday.it saranno pubblicate le liste dei locali partecipanti, con relative schede. Non cambia la formula, che ha fatto la fortuna dell'evento, organizzato dall'Associazione Culturale Astigiani. La bagna cauda potrà essere proposta in varie versioni, contraddistinte da un semaforo: Come dio comanda (rosso), eretica (giallo) o atea senz'aglio (verde). Previsto anche il Finale in gloria con tartufo. Il vino è proposto al prezzo di 12 euro a bottiglia, grazie all’accordo con quattro importanti case vinicole astigiane leader della Barbera: Bava di Cocconato, Braida di Rocchetta Tanaro, Cascina Castlet di Costigliole e Coppo di Canelli. Prezzo di riferimento del piatto

The Phair, prima fiera sulla fotografia, con 35 gallerie italiane

Una fiera tutta dedicata alla fotografia. Non c'era ancora e arriva per un weekend, dal 3 al 5 maggio 2019, all'ex Borsa Valori, in via San Francesco da Paola, a Torino. Si chiama The Phair, sintesi tra Photografy e Fair, che in inglese indicato la fotografia e la fiera. Al centro c'è la fotografia in tutte le sue declinazioni, dal ritratto al fotoreportage, proposta anche come occasione di riflessione per collezionisti, curatori, responsabili di collezioni pubbliche e private.

The Phair

Ideata da Roberto Casiraghi e Paola Rampini, già fondatori di Artissima e The Others, la kermesse ha invitato le migliori 35 gallerie italiane, specializzate nella fotografia, tutte dotate di uno spazio di 20 mq, in cui presentare le opere del proprio catalogo. Una parità di condizioni che permette di dare tutto il protagonismo alla fotografia. Tra le gallerie torinesi Raffaella De Chirico, Gagliardi & Domke, Studio G7, In Arco, Franco Noero, Alberto Peola Giorgio Persano, Photo & Contemporary (da Torre Pellice Tucci Russo). Presenti i lavori di alcuni dei più prestigiosi maestri della fotografia e di nuovi artisti, tra loro Simone Mussat Sartor, Paola De Pietri, Olivo Barbieri, Guido Guidi, Myriam Laplante, MAnnette Kelm, Lida Abdul, Andy Warhol, Robert Capa. Otto gli argomenti che spiegano la fotografia e il suo futuro, raccontati anche attraverso incontri e riflessioni con ospiti e artisti: l'editoria, i new media, il collezionismo, le fondazioni, i giovani autori, il mercato, il ruolo dei musei e le committenze. Gli incontri sono in streaming sul canale youtube di The Phair.

Ci saranno anche un concorso, organizzato da Nikon (massimo 5 fotografie pubblicate su Instagram per raccontare la propria visita a The Phair, tra le 10 immagini con più like saranno scelte le 3 che vinceranno una reflex offerta da Nike, mentre la foto vincitrice sarà pubblicata da La Stampa dell'8 maggio 2019; il regolamento è qui); una mostra di immagini di Alan Marcheselli per raccontare "la magia dello scatto istantaneo analogico Polaroid"; uno spazio per la lettura, con libri dedicati alla fotografia e ai suoi autori.

The Phair è alla ex Borsa Valori, in via San Francesco da Paola 28, dal 3 al 5 maggio 2019. L'orario di apertura è dalle ore 12 alle 21. Il biglietto d'ingresso costa 12 euro, ridotto 10 euro per membri della Community Nikon Club, abbonamento Musei Torino Piemonte; Torino+Piemonte Card speciale Leonardo e Contemporary Card, 8 euro per 12-18 anni e studenti universitari fino a 25 anni. Tutte le info su www.thephair.com.


Commenti