La Manica della Fondazione Collegio Universitario Einaudi, colorato e accogliente

Un edificio degli anni '50, in corso Lione, trasformato in La Manica, un collegio universitario da 41 posti, a pochi passi dal Politecnico e a poca distanza dalle fermate dei bus che conducono verso le diversi sedi universitarie sparse in città. È la bella operazione appena completata dalla Fondazione Collegio Universitario Einaudi, che, spiega nel comunicato stampa, "è impegnata nel rinnovamento di tutte e cinque le proprie residenze e nel recupero di immobili di proprietà fino ad oggi adibiti ad altri usi, con l'obiettivo da una parte di adeguarle a esigenze e standard della vita contemporanea, dall'altra di ampliare il numero di posti di studio e contribuire così all'aumento di questo tipo di offerta da parte del Sistema Universitario Torinese". La ristrutturazione de La Manica è piuttosto interessante perché garantisce ai 41 studenti non solo spazi privati dotati di tutti i comfort, manche ampi luoghi di socializzazione. Realizzata su progetto di DAR

Un tour della Fondazione per l'Architettura per Open House Torino

La Fondazione per l'Architettura parteciperà a Open House Torino 2019 con un tour speciale a San Salvario e dintorni, dedicato a quattro edifici che hanno ottenuto il riconoscimento Architetture Rivelate dell'Ordine degli Architetti di Torino. L'8 giugno, alle ore 9.30, si visiteranno il Palazzo per uffici Gualino (conosciuto anche come Palazzo Novecento), Molecular Biotechnology Center, Residence Du Parc e 25 Verde; ci saranno due tour, che si muoveranno contemporaneamente e in senso inverso, per cui sarà possibile scegliere il proprio punto di partenza, se da Palazzo Novecento (corso Vittorio Emanuele II 8) o da 25 Verde (via Chiabrera 25). A guidare i due tour ci saranno gli architetti Roberto Albano e Ilaria Ariolfo, che spiegheranno ai partecipanti le caratteristiche dei quattro edifici visitati; in loro compagnia, si visiteranno gli edifici saltando le eventuali code.

25 Verde MBCenter

Palazzo Novecento ha ottenuto il Premio Architetture Rivelate 2005 per l'"espressione forte che, fin dalle sue origini – 1930 – ha caratterizzato la potenza dell’asse urbanistico di corso Vittorio Emanuele II, con forti valenze espressive di assoluta novità per il suo tempo"; MBC Molecular Biotechnology Center, in via Nizza 52, è stato Premio Architetture Rivelate 2006 perché "le diverse funzioni richieste dall'uso didattico e di ricerca si compenetrano in una serie di spazi distinti e distinguibili, adattandosi alla conservazione degli edifici storici ancora presenti e dialogando con l'impianto urbanistico di contesto, anche attraverso un processo di rottura con l'immagine consolidata delle facciate contigue". In corso Massimo d'Azeglio 21, il Residence du Parc, ha ottenuto il Premio Architetture Rivelate 2007 perché definito "uno dei più interessanti progetti del secondo dopoguerra che testimonia la continuità della ricerca razionalista, sottolineata dalla espressività del cemento armato lasciato a vista, dall'essenzialità del disegno e dalla aggiornata ricerca tecnologica". Il tour finirà (o inizierà, dipende dalla vostra scelta) in una delle icone dell'architettura contemporanea torinese, 25 Verde, Architetture Rivelate 2013 perché "propone un modello, caratterizzato e unico, di edilizia abitativa. Sviluppando un'idea forte e originale, interpreta l'ideale della "casa sugli alberi" grazie a ricercate soluzioni compositive e un'attenzione a scelte che unendo forma e struttura avvicinano il 'sogno' alla realtà. Se pur irripetibile, non si ritiene che sia esportabile ovunque, ma andrebbe calato con attenzione nei riguardi del contesto, quando questo si riveli vulnerabile alla spettacolarizzazione dell’architettura".

Residence du Parc Palazzo Novecento

Partecipare al tour, che è gratuito, è semplice: basta inviare un'email con oggetto OHT Architetture Rivelate Tour a eventi@fondazioneperlarchitettura.it, indicando nome, cognome, numero di telefono e la propria preferenza per il punto di ritrovo (Palazzo Novecento o 25 Verde). Per ogni tour sono possibili massimo 20 partecipanti.


Commenti