Parigi era viva, che bella mostra al Museo Accorsi-Ometto!

Al Museo Accorsi-Ometto, che si visita sempre meno di quanto si dovrebbe, ha appena aperto una mostra che è una delle belle sorprese dell'autunno torinese. Si intitola Parigi era viva  e offre un bel percorso nella pittura di Giorgio de Chirico, Alberto Savinio, Massimo Campigli, Filippo de Pisis, René Paresce, Gino Severini, Mario Tozzi ovvero degli Italiens de Paris , che tra il 1928 e il 1933 hanno indicato la direzione della pittura italiana del Novecento. Curioso pensare che sia stata Parigi a cambiare il destino della pittura italiana novecentesca, ma cosa non ha fatto e quali influenze non ha esercitato la capitale francese nella prima parte del XX secolo sulla cultura europea? I sette italiani erano arrivati a Parigi in tempi diversi, ma in qualche modo si incrociarono proprio in quel quinquennio che la mostra torinese indaga, restituendo, come racconta il comunicato stampa, "il clima artistico, propositivo, dialogante e provocatorio, di un crocevia spazio-tempora

Al Maze Festival, streetwear in anteprima e il meglio della cultura di strada

Parte domani la terza edizione del Maze Festival, che fino al 9 giugno 2019 porta lo streetwear e la streetculture in piazzale Valdo Fusi e all'ex Borsa Valori. In programma, sfilate, mostre fotografiche, incontri, conferenze, concerti.

Maze Festival

Sfileranno grandi marchi dello street style come Fred Perry, Kappa, Mizuno, Pop84, Dolly Noire, e non mancheranno giovani brand nostrani come ButNot, TBD, Nektaryus, Wildbandana, Italia90. "Un mix esplosivo di stili, design e immaginari che si mescolano in una vetrina eclettica, dai molteplici spunti sia B2B che B2C" promette il comunicato stampa. Le sfilate, il 7 e l'8 giugno alle ore 19, all'ex Borsa Valori, saranno aperte anche al pubblico, così da avvicinare "gli appassionati al mondo del fashion e dello streetwear, permettendo di vedere in anteprima ciò che caratterizzerà le prossime stagioni nei negozi e online". But Not presenterà in anteprima la capsule creata con Lotto (dopo Maze la collezione sarà presentata alla Parigi Fashion Week di giugno).

Ad accompagnare le sfilate, ci saranno performance dal vivo, come quella "del sushi artist The Onigiri Art, famoso per aver trasformato la preparazione del sushi in una vera e propria forma d'arte, nonché esibizioni ricercate come quelle di HEYGraphic e Square23 sulla streetart, oppure la mostra fotografica di Enrico Rassu, fotografo ufficiale di musicisti quali Luchè, Ernia, Sfera Ebbasta, Tredici Pietro, i Majid Jordan, Baka di OVO Sound". Si parlerà di rap come linguaggio d'espressione in un incontro con Clementino, Willie Peyote e Axos (quest'ultimo presenterà domenica un concerto esclusivo).

Tutte le sere, aperitivi e afterparty musicali. Il programma completo è su www.maze.events.


Commenti