Il Giardino dell'Antico Egitto, che sarà una serra dal 2024, al Museo Egizio

Un nuovo spazio verde nel cuore di Torino da non perdere di vista, stavolta in uno dei suoi cortili più frequentati, quello del Museo Egizio. Il Cortile Aperto: Flora dell'antico Egitto è un giardino aperto gratuitamente nello spazio che porta verso la biglietteria, ed è il primo passo della trasformazione dell'intera corte, in vista delle celebrazioni per il bicentenario del Museo, nel 2024. Il cortile interno "del seicentesco palazzo del Collegio dei Nobili, che verrà coperta da una cupola in acciaio e vetro, al di sotto della quale ci sarà un giardino egizio permanente, di cui ora viene inaugurata una prima parte" anticipa il comunicato stampa. Tra le piante selezionate, "il loto azzurro, con i suoi fiori che si schiudono all'alba per poi richiudersi al tramonto, simbolo di rinascita e rigenerazione e non può mancare il papiro, che originariamente cresceva in fitte paludi lungo il Nilo o lungo il suo delta ed era la pianta araldica del Basso Egitto&qu

Con la Italian Tech Week, le eccellenze dell'innovazione a Torino

Inizia oggi, con la Festa di San Giovanni, la prima Italian Tech Week, che riunirà a Torino, fino al 30 giugno 2019, le eccellenze italiane ed europee in decine di incontri professionali, formativi e di informazione sulle tecnologie che cambieranno il futuro. Sono coinvolte una cinquantina di aziende italiane e straniere e gli incontri organizzati, molti dei quali aperti al pubblico, sono gratuiti; a organizzare la Settimana, la Camera di commercio di Torino, Club degli Investitori, Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Fondazione LINKS, OGR, Politecnico di Torino, School of Entrepreneurship and Innovation (SEI), Torino Social Impact, Unione Industriale di Torino e Università degli Studi di Torino. Come vedete, una rete di eccellenze che intende rafforzare l'ecosistema territoriale dell'innovazione.


Ad aprire la Italian Tech Week, questa sera, lo spettacolo luminoso di piazza Vittorio Veneto, in occasione della Festa di San Giovanni: i droni e le altre tecnologie utilizzate offriranno, come già l'anno scorso, ma con un'ulteriore evoluzione, uno spettacolo innovativo, che farà a meno dei fuochi artificiali.

Tra gli eventi da non perdere, il 28 giugno alle OGR, gli incontri con i protagonisti dell'innovazione, fonte di ispirazione per gli imprenditori e per i giovani, tra loro Fabiola Giannotti, Direttore del CERN di Ginevra, e Daniel Ek, fondatore di Spotify, intervistato da John Elkann. Dal 25 al 28 giugno, le aziende del Torinese a vocazione tecnologica apriranno le porte, per far conoscere ai cittadini il loro lavoro e la loro forte competenza innovativa, tra loro Pininfarina, Tim Open Labs, Prima Industrie HQTC, Italdesign, CNH – Testing Center di FTP Industrial, Comau. Il 26 giugno, a Torino Incontra (via Nino Costa 8), Google e l'Università di Torino organizzano Imprese e mercati in crescita nell'era Google. Storie e modelli di successo, per raccontare le potenzialità da sfruttare nella Rete: "il numero delle ricerche che non contiene il 'vicino a me' è diminuito rispetto a quello che lo include, un segnale di allerta per le aziende che non operano on line" spiegano gli organizzatori, che offriranno "momenti di confronto ed esempi concreti su come la Google economy sia una straordinaria opportunità di crescita del business delle PMI italiane". E poi incontri su Mondi virtuali, professioni reali (26 giugno 2019, ore 18.30, Copernico Garibaldi Torino), Le sfide della guida autonoma, impatto sul territorio e sui modelli di business (27 giugno 2019, ore 14.30, OGR), Crowdfunding: idee e opportunità per il non profit (28 giugno 2019, ore 9, INCET). A concludere il programma dell'Italian Tech Week, da Toolbox e FabLab, per tutto il weekend 29-30 giugno, 250 giovani si incontreranno all'Italian Tech WeekEnd, il progetto innovativo partecipato più grande mai tentato in Italia: 48 ore per ideare e realizzare un'idea tech che risponde un problema reale.

Il programma completo, con le modalità di iscrizione ai diversi eventi aperti al pubblico (e sono tanti e interessanti!), su italiantechweek.org.


Commenti