A Canelli con il treno a vapore, per un weekend di enogastronomia e musica

Un weekend tra i vigneti di Canelli (AT), dal 20 al 22 settembre 2019, per una tre giorni che premia i talenti canellesi in scienza, spettacolo, enogastronomia e che scopre le bellezze di questa cittadina, adagiata sui colli del Monferrato, al confine con le Langhe, e coronata da un Castello dotato di magnifico panorama sui dintorni. La giornata clou è sabato 21 settembre: da Torino si potrà arrivare a bordo del treno storico con locomotiva a vapore e carrozze Centoporte, tipiche degli anni '30; la partenza è da Porta Nuova alle ore 9 (Torino Lingotto 9.39), l'arrivo a Canelli è previsto alle ore 12.08; il ritorno è previsto alle ore 17.08 da Canelli, con arrivo al Lingotto alle ore 19.36 e a Porta Nuova alle ore 19.45. Info su www.fondazionefs.it.

Canelli Canelli

Per tutta la giornata, nel centro storico della Capitale Mondiale dello Spumante, diviso in aree del gusto, musica e arte, ci saranno stand enogastronomiche, un cortile del vino nell'Enoteca Regionale di Canelli e dell'Astesana e il mercatino delle eccellenze e dei prodotti tipici locali; a rendere l'atmosfera più affascinante, animazioni di ballo e teatri itineranti, che, racconta il comunicato stampa, "trascineranno il pubblico in una passeggiata eno-romantica sulla Via degli Innamorati. Lungo la strada acciottolata della Sternìa, il sentiero disseminato di installazioni e opere sul tema dell'amore, dedicato ai celebri personaggi dell'artista francese Reymond Peynet che a Canelli trascorse un breve periodo della sua vita, sarà protagonista di Una Sternia d’amore…e di vino a cura del Teatro degli Acerbi" (21 settembre ore 12, 21 e 22 settembre ore 17.30). Per i turisti anche la possibilità di visitare le Cattedrali Sotterranee, dove riposano gli spumanti delle più importanti case locali, da Gancia a Bosca, i marchi più famosi del mondo (qui il mio articolo sulla mia visita alle Cantine Bosca, che consiglio altamente).

Canelli Canelli

Il 21 settembre, Canelli ospiterà anche due eventi importanti: il IV Forum Nazionale sul Metodo Classico, appuntamento annuale rivolto al mondo produttivo delle bollicine d'eccellenza, e i Talenti di Canelli, che riconoscerà i canellesi che si sono distinti nei loro campi d'azione portando la bandiera della città nel mondo. "Durante l'intero week end, uno spazio dedicato per raccontare le loro storie, presentare il proprio lavoro, vissuto e percorso, con la premiazione di alcune storiche attività commerciali della città, come quella per i 30 anni della Stella Michelin del ristorante San Marco nei suoi 60 anni di attività" spiega ancora il comunicato stampa.

Tra gli eventi da segnalare, ancora il 21 settembre, un percorso permetterà di arrivare fino al punto più alto di Canelli, "per un brindisi d'eccezione sulla collina del Belvedere Unesco, la terrazza panoramica che offre un colpo d'occhio spettacolare da cui ammirare l'intero paesaggio dichiarato Patrimonio dell’Umanità nel 2014. Fra le tappe, da non perdere anche l'antica Distilleria Bocchino e le numerose chiese barocche del centro storico, su cui svetta il castello Seicentesco". Nel weekend, musica con i Cugini di Campagna (20 settembre, ore 21 Cantine Gancia) e Arisa (21 settembre, ore 21, piazza Cavour).


Commenti