Photocall, la mostra più glamour al Museo Nazionale del Cinema

La mostra più glamour della stagione è al Museo Nazionale del Cinema, si intitola Photocall. Attrici e attori del cinema italiano e rende omaggio non solo ai divi del nostro cinema, ma anche ai loro fotografi, senza i quali, bisogna dirlo, non esisterebbero divismo né popolarità. Fotografie scattate sui set cinematografici, rubate dai paparazzi, fatte sui tappeti rossi dei Festival di tutto il mondo, a incarnare il sogno che il cinema è sempre stato, sin dalla sua nascita. E ci si sente un po' protagonisti all'inizio di questa mostra, quando, sotto la cupola della Mole Antonelliana, c'è un piccolo red carpet pensato per i visitatori, con la gigantografia di alcuni fotografi torinesi che accolgono i visitatori tra flash: ci si muove, ci si gira e ci si sente una star! Poi inizia il percorso espositivo, lungo la sala elicoidale che percorre la cupola. In quattro sezioni, Attrici e attori contemporanei , Dive Pop e Italian Men , Icone della rinascita e Ritratto d'

Cristiano Ronaldo sul tetto del Lingotto con la campagna Playfectionism

È tutta torinese la nuova campagna di comunicazione Playfectionism della collezione Autunno/Inverno 2019-20 del marchio CR7 di Cristiano Ronaldo. Sulla pista sul tetto del Lingotto, il giocatore portoghese presenta l'abbigliamento per la nuova stagione, affiancato da auto prestate per l'occasione dal Museo Nazionale dell'Automobile.

Cristiano Ronaldo e Playfectionism Cristiano Ronaldo e Playfectionism

Grande appassionato di auto e proprietario di un'invidiabile collezione, Cristiano ha scelto di posare accanto a un'Alfa Romeo Disco Volante, costruita in un unico esemplare nel 1952, alla Fiat Turbina, prototipo sperimentale del 1954 e al Tarf, con carrozzeria bisiluro e detentrice di ben 22 record internazionali di velocità, tra il 1948 e il 1957; curioso, o forse no, che il campione juventino abbia voluto tutte vetture sperimentali, con cui l'uomo ha sfidato le proprie conoscenze e ha aperto nuovi orizzonti.

In questa campagna, Cristiano ha unito le sue grandi passioni e Torino, utilizzando due delle sue eccellenze più importanti, ma magari meno note all'estero: la pista del Lingotto con le sue suggestioni passate e presenti, il Museo dell'Automobile, tra i più belli d'Europa, e Torino, la sua nuova città d'adozione. Ancora una volta, il campione portoghese conferma di essere il testimonial più internazionale su cui Torino può contare. Obrigada sempre, Cristiano.

Su torino.repubblica.it, la gallery della nuova collezione firmata CR7.

Commenti