Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Cristiano Ronaldo sul tetto del Lingotto con la campagna Playfectionism

È tutta torinese la nuova campagna di comunicazione Playfectionism della collezione Autunno/Inverno 2019-20 del marchio CR7 di Cristiano Ronaldo. Sulla pista sul tetto del Lingotto, il giocatore portoghese presenta l'abbigliamento per la nuova stagione, affiancato da auto prestate per l'occasione dal Museo Nazionale dell'Automobile.

Cristiano Ronaldo e Playfectionism Cristiano Ronaldo e Playfectionism

Grande appassionato di auto e proprietario di un'invidiabile collezione, Cristiano ha scelto di posare accanto a un'Alfa Romeo Disco Volante, costruita in un unico esemplare nel 1952, alla Fiat Turbina, prototipo sperimentale del 1954 e al Tarf, con carrozzeria bisiluro e detentrice di ben 22 record internazionali di velocità, tra il 1948 e il 1957; curioso, o forse no, che il campione juventino abbia voluto tutte vetture sperimentali, con cui l'uomo ha sfidato le proprie conoscenze e ha aperto nuovi orizzonti.

In questa campagna, Cristiano ha unito le sue grandi passioni e Torino, utilizzando due delle sue eccellenze più importanti, ma magari meno note all'estero: la pista del Lingotto con le sue suggestioni passate e presenti, il Museo dell'Automobile, tra i più belli d'Europa, e Torino, la sua nuova città d'adozione. Ancora una volta, il campione portoghese conferma di essere il testimonial più internazionale su cui Torino può contare. Obrigada sempre, Cristiano.

Su torino.repubblica.it, la gallery della nuova collezione firmata CR7.

Commenti