Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

El Mundo: Torino, tra le 10 città in cui mangiare il miglior cioccolato del mondo

Volete sapere dove potete mangiare il migliore del mondo? El Mundo ha preparato una lista che percorre tutti i continenti, dal Belgio al Brasile, dagli Stati Uniti all'Australia, dal Ghana alla Spagna (poteva mancare?) e tocca città come Bruxelles, San Salvador de Bahia, Oaxaca, Accra, Broc. Tra le regine mondiali del cioccolato, il quotidiano spagnolo mette anche Torino, "il miglior epicentro dolce d'Italia".

Torino e il cioccolato su El Mundo

Risalendo a Emanuele Filiberto di Savoia, El Mundo ricorda che lo spostamento della capitale del Ducato da Chambéry a Torino, fu celebrato con "la prima tazza di cioccolato fumante". Fu quello il punto di partenza di "una cultura del cioccolato che ha in Torino il miglior epicentro dolce d'Italia". A testimoniarlo, il breve testo cita il Bicerin, "bevanda di cacao con caffè nata nel XVIII secolo", i gianduiotti e la Nutella "creata in questa città da Pietro Ferrero" (nata a Torino come crema spalmabile, la Nutella fu poi perfezionata ad Alba, dove i Ferrero si erano trasferiti, da Michele, che le diede anche il nome che l'ha resa famosa in tutto il mondo). Sono solo alcune delle delizie made in Torino, scrive El Mundo; del resto, aggiungo io, Torino è una città che anche nel cioccolato non ha mai smesso di inventare e innovare e muchas gracias, El Mundo!


Commenti