Tre visite tematiche a Villa della Regina

Tre visite tematiche a Villa della Regina con Federico Fontana, direttore dei lavori di restauro che hanno riportato a nuova vita questa residenza sabauda adagiata sulla collina e con vista invidiabile su Torino. Un'occasione speciale per scoprire come sono stati valorizzati non solo l'edificio, ma anche il parco, i giardini, la vigna, i padiglioni barocchi. L'architetto Fontana, spiega il comunicato stampa, "conduce i visitatori alla scoperta dei giardini e del parco focalizzando l’attenzione sugli aspetti peculiari dell'intero complesso: la composizione e il significato simbolico del Teatro delle acque, che si sviluppa dallo spazio semicircolare del Cortile d'onore, o Esedra, fino al Belvedere Superiore; la destinazione agricola di parte del parco della Villa, analizzandone gli usi originari e attuali attraverso curiosità storiche e botaniche; le trasformazioni del complesso avvenute nel corso dell'Ottocento, dopo l'occupazione francese, per arriva

El Mundo: Torino, tra le 10 città in cui mangiare il miglior cioccolato del mondo

Volete sapere dove potete mangiare il migliore del mondo? El Mundo ha preparato una lista che percorre tutti i continenti, dal Belgio al Brasile, dagli Stati Uniti all'Australia, dal Ghana alla Spagna (poteva mancare?) e tocca città come Bruxelles, San Salvador de Bahia, Oaxaca, Accra, Broc. Tra le regine mondiali del cioccolato, il quotidiano spagnolo mette anche Torino, "il miglior epicentro dolce d'Italia".

Torino e il cioccolato su El Mundo

Risalendo a Emanuele Filiberto di Savoia, El Mundo ricorda che lo spostamento della capitale del Ducato da Chambéry a Torino, fu celebrato con "la prima tazza di cioccolato fumante". Fu quello il punto di partenza di "una cultura del cioccolato che ha in Torino il miglior epicentro dolce d'Italia". A testimoniarlo, il breve testo cita il Bicerin, "bevanda di cacao con caffè nata nel XVIII secolo", i gianduiotti e la Nutella "creata in questa città da Pietro Ferrero" (nata a Torino come crema spalmabile, la Nutella fu poi perfezionata ad Alba, dove i Ferrero si erano trasferiti, da Michele, che le diede anche il nome che l'ha resa famosa in tutto il mondo). Sono solo alcune delle delizie made in Torino, scrive El Mundo; del resto, aggiungo io, Torino è una città che anche nel cioccolato non ha mai smesso di inventare e innovare e muchas gracias, El Mundo!


Commenti