Natura in movimento: arte, danza e teatro nei Giardini della Reggia di Venaria

Danza, teatro, performance artistiche nei Giardini della Reggia di Venaria Reale, a ispirare un dialogo possibile tra le arti e lo scenario incantevole, tra la contemporaneità e il passato. Domenica 15 settembre 2019, Natura in movimento propone sei spettacoli, di altrettante compagnie internazionali, che si muoveranno nei Giardini della Reggia, mostrandoli in un ruolo insolito. "Il teatro, la danza e ogni genere di performance artistica site specific che si svolge in un luogo pubblico tende a modificare la percezione dello spazio, facendo attenzione a che il pubblico possa mantenere la vista sul contesto, sul panorama. Non si tratta perciò di un genere di rappresentazione teatrale, bensì di una diversa modalità di intendere lo spettacolo in tutte le sue parti, creative e produttive" sottolinea il comunicato stampa.

Giardini Reggia di Venaria Reale

Una fusione e una contaminazione tra arti e natura, tra talento e scenografia, che durerà l'intero pomeriggio, a partire dalle ore 15.30, con lo spettacolo Manbuhsa, per terminare alle ore 16.45 con La Cascata. Natura in movimento è compresa in tutti i biglietti della Reggia di Venaria Reale. Il calendario completo degli spettacoli:

15 settembre 2019
ore 15.30, Patio dei Giardini
Manbuhsa
Spellbound Contemporany Company
Ispirato dai ritmi della musica, Pablo Girolami crea Manbuhsa, nato immaginando due bambini che giocano in un campo di riso asiatico. Un invito, attraverso il movimento, a scoprire il proprio istinto naturale. Giocoso ma preciso, Manbuhsa ci fa pensare a un corteggiamento animale in cui i corpi reagiscono agli impulsi degli altri.

ore 15.45 Giardino delle Sculture Fluide di Penone
Equal to men
Compagnia Equilibrio Dinamico
Spettacolo vincitore di SoloTanz Festival 2018 Miglior Coreografia & Danzatrice
Le Amazzoni. Il mito eterno delle donne guerriere, l'arco nel pugno, le gambe muscolose nella burrasca, lo sguardo truce sui volti delicati. Belle, giovani, determinate, pronte a difendere la propria indipendenza a colpi di spada o tiri di freccia. Omero le definì "uguali agli uomini" e questo, nella società greca patriarcale, era un segno di rispetto.

ore 16.00 Giardino delle Rose
Creative Lab
Compagnia NOD Nuova Officina per la Danza
Ogni corpo ha il suo linguaggio, unico e perfetto. Il nostro strumento di lavoro deve essere continuamente potente ma sensibile. Con questo in mente, lavoreremo attraverso il gioco e il piacere, basandoci sulla tecnica, composizione, improvvisazione e narrativa del corpo. Il risultato del nostro lavoro ci aiuterà ad avere una mente aperta e autonoma, capace di adattarsi a un processo creativo.

ore 16.20 Allea di Terrazza
Push
Anthony Missen & Kevin Edward Turner
Atletico ma sensibile, Push è un potente e coinvolgente duetto maschile, che guarda alle diverse posizioni che prendiamo per capire e relazionarci l'un l'altro. Il pezzo esplora la natura complessa della nostra psicologia, come a volte spingere per esercitare il dominio e il controllo, e altre volte scegliere di sottomettersi e fare un passo indietro.

ore 16.45 Gran Parterre
La cascata
Compagnia Arearea
"Siamo giunte in questo luogo. Lo abbiamo osservato, toccato, ci siamo lasciate guidare dal suo movimento non regolare. Abbiamo camminato, corso, scivolato, ci siamo lasciate cadere fino a sentire che quel luogo lo stavamo abitando e ci apparteneva. Qui sono nate queste tre figure femminili, ispirate dalle numerose leggende che narrano di creature che popolano l'acqua... Acqua elemento di vita e contenitore del loro mistero; custode dei segreti della loro femminilità"


Commenti