Lungo i Sentieri dei Frescanti, gli affreschi e i tesori d'arte più antichi del Roero

Un'estate che non invita i più prudenti ai viaggi all'estero quanto alla (ri)scoperta del proprio territorio. E tra le cose da scoprire alle porte di Torino, ci sono i Sentieri dei Frescanti, che si sviluppano nel Roero e che per tutta l'estate aprono le porte di piccole chiese, cappelle e santuari che punteggiano le colline tra Alba e Asti, a circa un'ora di macchina dal capoluogo piemontese. È un circuito davvero affascinante, che svela la storia millenaria e le culture di un'area famosa per la bellezza del suo paesaggio e la ricchezza della sua enogastronomia. Affreschi nella Cappella di San Servasio a Castellinaldo d'Alba (sin) il Santuario della Madonna di Tavoletto, a Sommariva Perno (des) Mi piace come il comunicato stampa descrive questa ricchezza storica e culturale, un vero affresco di genti: i Sentieri dei Frescanti "si snodano infatti attraverso castelli, chiese cittadine, cappelle campestri, un tempo asilo e protezione per i pellegrini che p

All'Hotel Principi di Piemonte, il benessere di lusso di alkemy SPA

L'Hotel Principe di Piemonte, che svetta nel cielo del centro di Torino con la sua architettura razionalista, è stato recentemente ristrutturato e presentato al pubblico. Entrato nella galassia di Gruppo UNA, la più importante catena alberghiera italiana, l'hotel torinese conta su oltre un centinaio di camere e suite, tra queste, all'ultimo piano, con vista magnifica sulla città e le sue montagne, la Suite Presidenziale, di ben 140 metri quadrati, con anticamera, due camere matrimoniali, sala, sala da pranzo e tre bagni, il tutto arredato con gusto déco abbinato a design contemporaneo. Tra le sale dei piani inferiori, i restauri hanno riguardato la Sala delle Feste, decorata dai vetrai di Murano con preziosi lampadari tornati al loro splendore.

Hotel Principe di Piemonte alkemy SPA

L'hotel, che si propone non solo ai visitatori e ai turisti, ma anche ai torinesi, per i loro eventi, i loro appuntamenti e, perché no?, i loro weekend, è dotato anche di un ristorante, guidato dallo chef Michele Griglio, con una cucina attenta ai prodotti locali, del Bistrot Bonadè e del Bar Salotto dei Principi, spazi eleganti e raffinati che ampliano l'offerta verso la città.

alkemy SPA alkemy SPA


Al debutto, con la nuova ristrutturazione, l'alkemy SPA, un nuovo centro benessere per i clienti e per i torinesi, frutto dell'accordo con alkemy, linea di prodotti per la cosmesi naturale di Arkavita, voluto dalla famiglia Boffa, già a capo del Gruppo Building. La spa conta su piscina con idromassaggio e getti d'acqua, sauna e bagno turco, palestra e diversi servizi per la bellezza, tutti basati su ingredienti e rimedi naturali. Gli spazi sono ampi, eleganti e raffinati, fanno pensare vagamente alle atmosfere orientali, con gli azulejos che richiamano un po' il Marocco e un po' l'Andalusia, e ricordano il gusto per il benessere proveniente anche da quelle culture.

Anche gli alberghi di Torino, che appaiono così lontani e distanti, sono posti da scoprire e da vivere!


Commenti