L'Open Day di Portmanteau, B&B e Factory creativa a Valdocco

Nel cuore di Valdocco, Portmanteau non è solo un Bed& Breakfast, ma anche un bel punto di osservazione della creatività torinese, soprattutto femminile. Per tante persone è anche casa, perché si incontrano nei corsi organizzati nel suo salotto, chiacchierano davanti a una tazza di tè, imparano a conoscere quello che Torino offre, sempre contando sulla presenza gentile, discreta e napoletana di Nicoletta Daldanise, la proprietaria, che è arrivata un bel giorno a Torino come curatrice d'arte e ha deciso di fermarsi, inventandosi anche un posto come questo. Un Bed and Breakfast con un angolo Factory, dedicato alla creatività e all'incontro, capace di coinvolgere anche gli ospiti più curiosi, che hanno voglia di scoprire una città in modo diverso, attraverso i suoi abitanti.

Portmanteau Portmanteau

Adesso Portmaneau lascia via Brindisi e trasloca poco più in là, in via Biella 21, perché Nicoletta Valdocco non lo molla (ho chiacchierato con lei per un pomeriggio e mi ha fatto innamorare del suo quartiere). Per celebrare la nuova casa del B&B, in una mansarda (che non vedo l'ora di vedere, lo ammetto), e per ricordare che sono cinque anni di questo esperimento tra ospitalità e creatività, ci sarà una giornata a porte aperte: il 12 ottobre 2019.

Con Nicoletta, dalle ore 10 alle 18, ci saranno alcune delle persone che con lei inventano progetti, corsi ed eventi; una piccola vetrina della creatività che Torino ha nel suo scrigno e che bisogna scoprire (anche frequentando Portmanteau!). Il calendario dell'Opening Day, è questo:

ore 10.00
Pane e marmellata
I croissant e il pane più buoni del quartiere (Corgiat)
con le marmellate di Lilliput i Piccoli Frutti della Terra
Chiacchiera libera e fiumi di caffè e tè (nuova miscela Portmanteau)

ore 11.00
#thecitylistener contest
Portmanteau vuol dire esplorazione della città e scoperta di chi la abita. Con il progetto narrativo The City Listener se ne scoprono le voci, i suoni, i rumori e talvolta perfino i sentimenti. In occasione dell'opening si trasforma in un contest.
In palio 4 ore di Spazio Factory a chi darà la lettura più originale ed insolita di Torino. Potete sfruttarle per testare la prima lezione di un corso, presentare il vostro libro o semplicemente prendere un aperitivo con gli amici.

Ore 13.00
Co-lazing
Il primo di una lunga serie di pranzi stagionali con chi vorrà venire a impigrirsi in compagnia e stringere nuove amicizie.
Per gustare meglio il tempo insieme, un assaggio delle delizie della Gastronomia Artigiana Controvento, che curerà le lunch box per tutti i corsi nella factory.

ore 16.00
Teste di Medusa Bookclub
La prima puntata del nostro amatissimo gruppo di lettura, pronto a solcare mari ignoti con le anticipazioni di tutte le novità della prossima stagione.
A ottobre saremo in compagnia di una mente indipendente molto speciale: Lucia Gaiotto, la story guardian torinese, che insegna come liberare la creatività attraverso la scrittura, le arti, la natura e lo sguardo con il progetto Komorebi - libera scuola di creatività.
Per gli affezionati non mancherà la merenda di NutriMenti!

ore 18.30
Aperitivo con #whosartfor
Il progetto R-set, concepito insieme ad Irene Pittatore per promuovere condizioni più eque per i lavoratori dell'arte, desidera ringraziare i suoi sostenitori, distribuendo le ricompense della campagna di crowdfunding in collaborazione con Rete al Femminile, che ha reso possibile la pubblicazione e il convegno in programma per dicembre. Approfittatene per seguirne gli sviluppi e brindare tutti insieme alla forza delle idee che hanno la costanza di diventare concretezza.


Commenti