Photocall, la mostra più glamour al Museo Nazionale del Cinema

La mostra più glamour della stagione è al Museo Nazionale del Cinema, si intitola Photocall. Attrici e attori del cinema italiano e rende omaggio non solo ai divi del nostro cinema, ma anche ai loro fotografi, senza i quali, bisogna dirlo, non esisterebbero divismo né popolarità. Fotografie scattate sui set cinematografici, rubate dai paparazzi, fatte sui tappeti rossi dei Festival di tutto il mondo, a incarnare il sogno che il cinema è sempre stato, sin dalla sua nascita. E ci si sente un po' protagonisti all'inizio di questa mostra, quando, sotto la cupola della Mole Antonelliana, c'è un piccolo red carpet pensato per i visitatori, con la gigantografia di alcuni fotografi torinesi che accolgono i visitatori tra flash: ci si muove, ci si gira e ci si sente una star! Poi inizia il percorso espositivo, lungo la sala elicoidale che percorre la cupola. In quattro sezioni, Attrici e attori contemporanei , Dive Pop e Italian Men , Icone della rinascita e Ritratto d'

Forbes: Pinacoteca Agnelli e Palazzo Madama tra i Musei da scoprire

Non solo Gallerie degli Uffizi e Musei Vaticani, in Italia, ma una miriade di "eccezionali Musei sconosciuti, dove si possono scoprire autentici capolavori". Ergo, suggerisce Forbes, nel vostro prossimo viaggio italiano, lasciate perdere i luoghi più mediatici e dedicatevi a scoprire quelli sconosciuti, ma di grande valore per arte e storia conservati. Nove i Musei suggeriti, tra Roma, Genova, Milano, Napoli, Urbino e, naturalmente, Torino.

Palazzo Madama Pinacoteca Agnelli

Per la città della Mole, il suggerimento cade su due posti a loro modo simbolici, di grande distanza storica, artistica e persino ideologica, il Museo Civico di Arte Antica, a Palazzo Madama, e la Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli, sul tetto del Lingotto. Il primo, spiega l'articolo, presenta una ricca collezione di oltre 70mila pezzi, tra cui "sculture, oggetti decorative e porcellane", un vero e proprio "viaggio estetico nel Medioevo, nel Rinascimento e nel Barocco".

La seconda, costruita sul tetto dell'ex fabbrica della Fiat, "ristrutturata da Renzo Piano per essere uno spazio espositivo ed eventi con strutture per l'ospitalità e lo shopping", ospita parte della collezione privata di Giovanni Agnelli, definito "il re ufficioso d'Italia". Tra gli artisti presenti con le loro opere, Canaletto, Tiepolo, Canova, Matisse, Piscasso e Modigliani.

Non è necessario fare lunghe code, per scoprire e apprezzare il bello che l'Italia offre!


Commenti