I vincitori del Photo Contest La Venaria Reale 2021

La IV edizione del Photo Contest La Venaria Reale, che permette agli iscritti di muoversi nella Reggia e nel suo complesso (e quest'anno anche nell'adiacente Castello della Mandria) con poche limitazioni, per fotografare i suoi luoghi secondo la propria sensibilità e i propri gusti, è stata un successo. I 200 posti sono stati raggiunti in solo 39 secondi dall'apertura delle iscrizioni, per darvi un'idea di quanto la manifestazione sia ormai un punto fermo per gli appassionati e quanto fotografare la residenza sabauda sia un obiettivo ambito. Le foto vincitrici del 1° Premio del concorso (sin) e del 2°, firmte rispettivamente da Riccardo Bussano e Luca Prin Svoltasi tra giugno e luglio, la competizione ha adesso i suoi vincitori, che si sono aggiudicati premi per un valore totale di 2000 euro (e finalmente si parla di premi in denaro). La Giuria, composta da Guido Curto, Direttore Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, in qualità di esperto di museologia, Massimo

20 anni di Museo Accorsi: ingresso gratuito e preziose tavole di Natale

Il Museo Accorsi-Ometto festeggia i suoi primi 20 anni il 3 dicembre 2019, con una bella giornata di cose da non perdere. Sarà aperto dalle ore 10 alle 22, con ingresso libero e gratuito e senza l'obbligo tradizionale della visita guidata. Aperte alla visita sia le collezioni permanenti che la mostra Vittorio Corcos. Poi tanti piccoli eventi. A cominciare dal ricordo del Presidente Giulio Ometto, recentemente scomparso, a cui si deve il Museo nella sua attuale concezione: braccio destro di Pietro Accorsi, Ometto ha fortemente voluto il Museo, così come era nei progetti del celebre antiquario, e ne ha garantito la vitalità con nuovi acquisti, mostre temporanee, eventi e conferenze. "Un'istituzione privata che in questi due decenni ha saputo ricavarsi, non senza fatica, un proprio spazio culturale in una città a forte vocazione pubblica e che non ha mai smesso di essere tramite e collante tra il pubblico e il privato nel campo dell'arte" sottolinea il direttore Luca Mana.

20 anni Museo Accorsi Vehmut Melancholia
Marcello Coffermans nella nuova sala del Gotico e Rinascimento (sin) - Wehmut-Melancholia (des)

Alle ore 18, una conferenza del professor Vittorio Natale illustrerà le opere della collezione medievale, che conta su una nuova serie di trittici trecenteschi e rinascimentali, provenienti dall'eredità di Giulio Ometto, e su un disegno attribuito a Francesco Salviati, raffigurante l'Allegoria dell'Arno. Subito dopo, intorno alle ore 18.30, sarà presentato il libro Residenze della Nobiltà Italiana, a cura di Fabrizio Antonielli d'Oulx, presidente di VIVANT Associazione per la valorizzazione delle tradizioni storico-nobiliari. Alle ore 19, infine, l'inaugurazione dell'installazione Wehmut-Melancholia dell'artista Luisa Valentini, nel cortile del Museo, mentre nella nuova sala dedicata all'arte gotica e rinascimentale saranno allestite le tavole di Natale, con i servizi di porcellana e le argenterie provenienti dal patrimonio di alcune famiglie aristocratiche piemontesi, in collaborazione con VIVANT.

Una festa da non perdere in un Museo piccolo e prezioso, in cui vale sempre la pena tornare e che dovrebbe avere sempre un posto negli itinerari dei turisti.


Commenti