Novembre di scrittori e incontri prestigiosi alla Libreria Trebisonda

Non segnalo quasi mai gli eventi in locali, librerie, centri commerciali, perché sono veramente tanti, sono sola a scrivere il blog e non voglio che Rotta su Torino si snaturi in una segnalazione di eventi per amicizia o simpatia, lasciando da parte quello che mi interessa. Faccio eccezione per questi appuntamenti novembrini alla Libreria Trebisonda (via Sant'Anselmo 22), perché mi ha taggato su Facebook lamentandosi con un tono un po' polemico e non senza ragione: "Ecco la nuova newsletter. Una presentazione al giorno. E che nomi. Poi dice che Torino è in declino. Forse, se si pubblicizzassero di più realtà piccole e attive come la Trebisonda, si capirebbe che proprio così non è. Ti va di condividere? Come sempre FB mi taglia le gambe impedendomi di invitare più di 50 persone a evento. E i giornali il 90% delle volte mi ignorano: "ci sono così tanti eventi!". Ma non eravamo in declino? Vabbè".


Mi va di condividere, più come eccezione che come regola, ma sappiate che alla Trebisonda è sempre così (mi arrivano i loro comunicati regolarmente): tanti autori, tanti incontri, tanta curiosità. Iscrivetevi alla newsletter e vedrete tutto quello che sanno fare le piccole librerie di Torino. Per tutte le info, il sito web è www.trebisondalibri.com; la pagina Facebook è www.facebook.com.

Ecco il calendario degli incontri dei prossimi giorni (e c'è ancora tanto novembre, dopo!):

8 novembre 2019, ore 18.30
Le tribolazioni dell'ultimo Sijilmassi
Incontro con Fouad Laroui, autore nato in Marocco e vincitore di premi importanti come il Goncourt e, con questo ultimo romanzo, il Jean Giono. Le tribolazioni dell'ultimo Sijilmassi (Del Vecchio editore) è un testo in cui si parla anche di religione, di filosofia, anzi: se ne discorre. Una lettura interessante e anche un modo per capire meglio l'Islam (e qual è il "vero Islam"?!) e i suoi rapporti con la cultura occidentale. Laroui, che è già stato in libreria in occasione della presentazione del bellissimo Un anno con i francesi, è una mente lucida, curiosa e un conversatore brillante, così come i suoi due interlocutori, Cristina Vezzaro, che ha tradotto l'opera e Marco Cena, esperto di Africa e Nord Africa.

9 novembre 2019, ore 19
Gli altri
Aisha Cerami presenta Gli altri (Rizzoli). Dialogano con l'autrice Massimiliano Coccia e Emanuele Altissimo. Il Roseto è una piccola oasi di pace, una palazzina circondata da siepi fiorite. I suoi abitanti si conoscono tutti e, stranamente, si vogliono bene. Alla morte dell'anziana Dora, la comunità si stringe per farsi coraggio e allo stesso tempo vibra di curiosità: chi prenderà il suo posto nel piccolo appartamento con vista sul giardino? All'arrivo dei nuovi inquilini - una giovane coppia con un figlio di dodici anni - i condòmini sono pieni di eccitazione, pronti ad accoglierli come membri della loro grande famiglia. Silenziosi, discreti, gentili, "gli altri" sembrano i vicini perfetti? eppure c'è qualcosa che non va.

12 novembre 2019, ore 18.30
Onde lunghe
Per la rassegna Editori senza frontiere, Sergej Timofeev in tour italiano presenta Onde Lunghe (Miraggi edizioni). Presenta l'autore Massimo Maurizio, traduttore dell'opera e docente presso l'Università degli Studi di Torino. L'autore sarà anche al Polski Kot di via Massena 19A alle 21, per una chiacchierata e il taglio della torta di compleanno. Onde lunghe è dedicato agli elementi dell'acqua e dell'etere radiofonico, e raccoglie i migliori testi in poesia e prosa breve pubblicati da Timofeev negli ultimi dieci anni. Versioni alternative della realtà e dediche a icone pop semidimenticate; passeggiate di un padre e di un figlio e degli afterhour notturni per Riga

13 novembre 2019
Leaks
Philip Di Salvo presenta Leaks. Whistleblowing e hacking nell'età senza segreti (Luiss) in dialogo con Hamilton Santià. L'incontro con uno dei più brillanti giornalisti emergenti del settore tecnologico fa parte del ciclo "Anteprima Gramsci Off", organizzato dall'Istituto Gramsci di Torino. Il lato oscuro della libertà di Internet è diventato evidente a tutti con i trionfi di populismo e sovranismo, la crisi di fiducia nella competenza e il crollo dell'industria culturale come la conoscevamo. Non tutti però sanno che eventi mediali all'apparenza spontanei hanno autori e progettisti come Julian Assange, Edgar Snowden e Chelsea Manning. Ma chi sono davvero costoro? Combattenti per la libertà o agenti segreti di un potere oscuro? Spie pagate dal nemico o individui che rifiutano il potere costituito?

14 novembre 2019, ore 18.30
Casa di carte
Matteo Marchesini presenta Casa di carte (il Saggiatore) con Mariolina Bertini e Claudio Giunta. Matteo Marchesini si muove da intruso tra le figure umbratili dell'«industria culturale». È critico, poeta, narratore. Affronta i libri altrui senza la fatua enfasi del giornalista, ma non è neppure un accademico: è uno scrittore che parla di letteratura e, attraverso la letteratura, del mondo. Pratica con pungente intelligenza l'arte della stroncatura e della satira, destinate a scagliarsi contro lo status quo, ovvero contro gli autori-monumento; ed è questa la ragione per cui Casa di carte ha incontrato grandi ostacoli prima di essere pubblicato.


Commenti