La notte che verrà, installazione itinerante di luci e suoni per la rinascita della Dora

Un'installazione di luci e suoni che il 28 luglio 2021 dalle ore 22 percorrerà entrambe le rive della Dora, dal Campus Einaudi al Parco Dora, per celebrare il via a 19 progetti che cambieranno il volto ai quartieri che vi si affacciano, migliorando la qualità della vita dei residenti. La notte che verrà , questo il suo nome, " trasporterà, cullata dal fiume, le voci, le lingue e le storie narrate dagli abitanti dei quartieri lungo il suo corso" spiega il comunicato stampa "I ponti di luce, trasportati da veicoli 100% elettrici, si muoveranno lungo gli argini del fiume e andranno a valorizzare, grazie al disegno luminoso, i luoghi simbolo dei quartieri. Sarà una coreografia in movimento che toccherà i ponti Carpanini, Livorno e Washington; che visiterà il Parco Dora, la Biblioteca Italo Calvino, il Campus e Borgo Dora, tutti luoghi simbolo di inclusività e condivisione. Ponti di luce tra le persone che condividono uno spazio sia reale, sia interiore. Al termine del pe

Torino Città del Cinema 2020: la Festa inizia in piazza Castello

Nel 2020 saranno 20 anni del Museo del Cinema alla Mole Antonelliana e dalla nascita della Torino Film Commission (la prima, tra tutte quelle che adesso pullulano lungo lo Stivale!). Torino celebra il doppio anniversario con Torino Città del Cinema 2020, una serie di eventi che percorreranno tutto il prossimo anno e che iniziano oggi, 21 novembre 2019, con un doppio appuntamento in piazza Castello. Alle ore 19, sul lato di via Roma, sarà inaugurata l'installazione I volti del cinema, che ricorda le scenografie di vecchi film: "Formata da 20 pilastri ricoperti da una lamina inox specchiante I volti del Cinema crea un legame tra la città, i film e lo spettatore che, camminando, si trova a percorrere piazza Castello accompagnato dai protagonisti di alcune delle più importati opere girate a Torino. Camminando all'interno del colonnato un sistema di casse audio temporizzate nascoste all'interno dei pilastri e attivate dal passaggio degli utenti, riprodurrà, elemento dopo elemento, i brani più famosi dalle colonne sonore dei film" anticipa il comunicato stampa.

Museo del Cinema Torino Museo del Cinema Torino

Alle ore 21, al Teatro Regio, il concerto Prendete posto, inizia il film, ricorda il ruolo delle colonne sonore nel cinema: l'Orchestra del Teatro Regio diretta dal Maestro Alessandro Molinari "eseguirà 20 composizioni scritte da 20 tra i più apprezzati autori italiani di musiche per film, accompagnate da una proiezione video appositamente ideata e realizzata per l'occasione dal Museo del Cinema, per ripercorrere le storie, le immagini e i protagonisti dei film che tutti conosciamo e che continuano ad emozionare intere generazioni di cinefili. Alla presenza di buona parte degli autori, verranno eseguiti brani di Nino Rota, Luis Bacalov, Ennio Morricone, Nicola Piovani, Dario Marianelli, Piero Piccioni, Carlo Rustichelli, Armando Trovajoli, Franco Piersanti, Andrea Guerra, Paolo Buonvino, Pivio & Aldo De Scalzi, Bruno Zambrini, Fabio Barovero, Pasquale Catalano , Andrea Farri, Valentina Gaia, Riccardo Giagni, Claudio Simonetti (Goblin), Nicola Tescari" si legge ancora sul comunicato stampa. Che ci ricorda: "Nell'elenco, sono presenti i vincitori di 5 premi Oscar, 11 David di Donatello, oltre a Grammy Awards, Genie Awards, Nastri d'Argento".

La festa di Torino Città del Cinema continuerà nel 2020, a partire da gennaio, con I luoghi del cinema: in alcuni posti strategici della città, cinematograficamente significativi come piazze o palazzi del centro, ci saranno allestimenti ad hoc, che formeranno una sorta di itinerario nella storia del cinema torinese, attraverso venti film girati in città. "I passanti con il supporto di mappe cartacee e digitali o con guide turistiche potranno visitare le location cittadine e i ‘Maestri’ che in quei luoghi hanno realizzato i loro film".

L'estate sarà il momento più importante delle celebrazioni, con una Notte bianca del cinema, che aprirà musei e cinema per una notte, a luglio, una Festa di San Giovanni a tema cinema, appuntamenti culturali ed eventi ancora tutti da raccontare. Si parlerà di cinema anche nei più importanti eventi cittadini, dal Torino Jazz Festival al Salone del Libro, da MITO Settembre Musica ad Artissima, passando per il Salone del Gusto e Terra Madre, senza dimenticare i Festival del Cinema, Torino Film Festival, CinemAmbiente, Lovers Film Festival. Una Torino, insomma, che per tutto il 2020 ricorderà gli anni in cui ha portato il cinema in Italia e questi ultimi 20 anni, in cui ha inventato uno dei Musei del Cinema più scenografici del mondo, unico nel suo genere anche per il patrimonio che conserva, e in cui ha inventato la Film Commission, presa a modello dalle altre città e regioni italiane per promuovere la presenza delle produzioni audiovisive nel proprio territorio.

Info su www.torinocittadelcinema2020.it. Le foto sono di Michele D'Ottavio.


Commenti