Torino non si ferma: il video di Eat Piemonte che dice no alla paura

Torino non sta mai ferma dice lo slogan più felice inventato per i Giochi Invernali del 2006 e da allora è rimasto come un segno d'identità della città. Perché è vero, sin da quando i Savoia l'hanno scelta come capitale del loro Ducato: Torino non sta mai ferma, si trasforma continuamente, respira le nuove tendenze, le fa proprie e le prepara per l'Italia. Non è stata ferma quando ha perso la capitale e ha scoperto l'industria automobilistica, creando, per di più, un indotto che è arrivato a servire anche i marchi stranieri. Non è stata ferma davanti ai cambiamenti sociali e agli arrivi di tanti immigrati, prima dalle campagne, poi dal Sud e infine da tutti i Sud del mondo, prima con i santi sociali, poi con i tanti progetti di integrazione e solidarietà, che fanno dire alle nuove generazioni "non sei torinese se non hai un po' di sangue meridionale nelle vene" (e prossimamente "un po' di sangue extraeuropeo"). Non è stata ferma quando la grande fabbrica ha iniziato a produrre altrove, inventandosi nuove vocazioni nella cultura, nella ricerca, nell'innovazione, per resistere ai venti della crisi e della globalizzazione.


Per ricordarci che non sarà il coronavirus a fermare Torino, c'è questo bel video prodotto e lanciato dal food blog Eat Piemonte, uno dei più apprezzati e letti del suo settore nella Regione. Nato da un'idea dell'imprenditore Davide Pinto (uno dei TorineSÌ di Rotta su Torino), proprietario e fondatore di Affini e Rivendita 1 e 2, il video spiega perché Torino non si ferma, ispirandosi a un analogo video lanciato da Milano, in questi giorni in cui la paura sta condizionando la nostra vita. Sono chiusi i Musei, i teatri, e i cinema, ma questo non vuol dire che non si possa fare vita sociale: i ristoranti e i locali sono aperti e non si prende il coronavirus frequentandoli. Se vogliamo che la nostra città non si fermi e che le sue attività economiche non crollino, collaboriamo anche noi: non rinunciamo a una serata al ristorante, a un incontro con gli amici in qualche locale, ad avere il controllo della nostra vita e delle strade di Torino.

Il video è davvero bello e ben fatto, ritrae l'essenza di Torino e riporta una frase che è tutto un programma: "Abbiamo fatto l'Italia, adesso facciamo ripartire l'economia". Torino che non sta mai ferma e non dimentica la responsabilità storica che si è assunta: l'Italia unita. Bello anche l'hashtag, Schersuma nen, Non scherziamo, il motto lanciato da Davide Pinto e dai suoi colleghi imprenditori. Riprendiamoci Torino!


Commenti