Il Giardino dell'Antico Egitto, che sarà una serra dal 2024, al Museo Egizio

Un nuovo spazio verde nel cuore di Torino da non perdere di vista, stavolta in uno dei suoi cortili più frequentati, quello del Museo Egizio. Il Cortile Aperto: Flora dell'antico Egitto è un giardino aperto gratuitamente nello spazio che porta verso la biglietteria, ed è il primo passo della trasformazione dell'intera corte, in vista delle celebrazioni per il bicentenario del Museo, nel 2024. Il cortile interno "del seicentesco palazzo del Collegio dei Nobili, che verrà coperta da una cupola in acciaio e vetro, al di sotto della quale ci sarà un giardino egizio permanente, di cui ora viene inaugurata una prima parte" anticipa il comunicato stampa. Tra le piante selezionate, "il loto azzurro, con i suoi fiori che si schiudono all'alba per poi richiudersi al tramonto, simbolo di rinascita e rigenerazione e non può mancare il papiro, che originariamente cresceva in fitte paludi lungo il Nilo o lungo il suo delta ed era la pianta araldica del Basso Egitto&qu

Torino e coronavirus: pasta e pizza a domicilio gratuitamente!

Torino non si ferma, neanche in tempi di coronavirus, e mi piace segnalarvi il modo intelligente in cui sta scegliendo di farlo. Il dovere di rimanere a casa e di uscire solo in determinate circostanze (lavoro, spesa, salute) non deve venire meno e proprio per questo alcune attività commerciali torinesi hanno pensato di portare a domicilio gratuitamente quello che prima si acquistava in negozio.

Pastificio Bolognese Bricks

Non volete rinunciare alla buona pasta fatta in casa e ai suoi sapori? il Pastificio Bolognese Muzzarelli (via San Secondo 69) ha attivato un servizio di consegna a domicilio gratuito, per i quartieri Centro, Cenisia, Cit Turin, Crocetta, Parella, Pozzo Strada, San Salvario, San Donato, Santa Rita. Come funziona? Scegliete la pasta fresca, i sughi e i prodotti della gastronomia su www.pastificiobolognese.it, chiamate il numero di telefono 011 591360; ordinate entro le ore 18.30 con una spesa minima di 20 euro; consegna la mattina successiva, in veicoli refrigerati ed effettuata da personale interno del Pastificio Bolognese, dunque consapevole e preparato per la conservazione durante il trasporto. Il pagamento effettuato in contanti, con assegno e con Satispay.

Per chi vuole una pizza o le tapas, per un pranzo/cena informale e senza cucinare, c'è Bricks (via San Francesco da Paola 46), che ha chiuso, ma non per un servizio gratuito a domicilio per le zone corso Dante/corso Casale, corso Lione/Inghilterra/Regina Margherita e zona Campus Einaudi. Anche in questo caso, la prenotazione è facile: basta scegliere pizza, tapas e/o dolci su www.brickstorino.net, chiamare il numero di telefono 0110609529 e ricevere l'ordine a casa gratuitamente; pagamento in contanti o con Satispay.

Torino non si ferma, anche grazie a iniziative come queste, che permettono di continuare a lavorare e di non mettere in pericolo la propria salute e quella dei potenziali clienti. Lieta di segnalarle ai lettori di Rotta su Torino.


Commenti