Torino e coronavirus: i social per il turismo, il teatro, la cultura. Le donazioni

Siamo entrati nella seconda settimana di quarantena, e continuano ad aumentare le iniziative per non perdere il contatto con l'esterno. Una delle più belle si chiama #noicisiamo, è in corso da ieri ed è firmata da Turismo Torino, che intende mantenere attivi i suoi followers celebrando Torino e la sua provincia. Su Instagram e su Facebook, ogni giorno, per tutta la settimana, c'è un ricordo o un'idea diversa su cui sfidarsi. Lunedì: cosa vedo dalla mia finestra o cosa sogno di vedere ("Se abiti a Torino e provincia raccontaci cosa vedi dalla tua finestra o cosa vorresti vedere, se invece hai visitato il nostro territorio taggaci in uno scatto del tuo viaggio" spiega il comunicato stampa), Martedì: una provincia golosa ("Il tuo piatto tipico preferito, una specialità o un prodotto che hai fotografato"), Mercoledì: quiz ("Un quiz semplice legato a un tema o a una curiosità"), Giovedì: corri, passeggia, scia... ("Pratichi uno sport all'aperto? Dove? Raccontacelo con uno scatto"), Venerdì: andar per Musei, Mostre ed Eventi ("Il tuo museo del cuore, l'ultima mostra che hai visto, l'evento sul territorio di cui non hai perso un'edizione"), Sabato: la tua piazza preferita ("Le piazze sono i cuori delle città e spesso i luoghi che rimangono più impressi. Qual è la tua prediletta? Taggaci o raccontacela con una foto"), Domenica: la gita fuoriporta ("Un paese, un lago, una località che ti piace visitare durante le tue gite fuoriporta"). Lo staff di Turismo Torino parteciperà con Stories e foto ad hoc (i link sono www.instagram.com e www.facebook.com)

Turismo Torino

Il Teatro Stabile di Torino ha sospeso la sua attività nei suoi teatri di riferimento, ma non si è fermato, sta anzi "accumulando e conservando idee e energie per il futuro", come spiega nel comunicato stampa in cui annuncia #stranointerludio, questo momento di mezzo che stiamo vivendo, tra prima e dopo il coronavirus. Così ha preparato una serie di clip "che faranno assaporare testi, autori, personaggi che sono l'anima del nostro teatro" grazie alla collaborazione dei numerosi artisti legati al teatro torinese: Umberto Orsini, Dario ed Emmanuele Aita, Natalino Balasso, Massimo Popolizio, Laura Curino, Filippo Dini, Michele Di Mauro, Maria Paiato, Fausto Paravidino, Fausto Russo Alesi, Francesca Mazza, Milvia Marigliano, Orietta Notari, Deniz Özdoðan, Arianna Scommegna, Elena Gigliotti, Silvio Peroni, Ilaria Falini, Andrea Di Casa, Nicola Pannelli. "Alle testimonianze degli artisti si aggiungeranno quiz sulla storia del nostro teatro, e delle nostre più grandi produzioni del passato, per mettersi alla prova come spettatori, magari ricordare uno spettacolo molto amato e riscoprire il patrimonio digitale del nostro Centro Studi" racconta ancora il comunicato stampa. I link per #stranointerludio sono www.teatrostabiletorino.it e www.facebook.com.

Segnalo due iniziative che parlano del cuore solidale dei torinesi e, di conseguenza, dei gruppi industriali che qui sono nati. Il Centro Agro Alimentare di Torino ha aderito alla campagna social #aiutiamochiciaiuta e in questi giorni invia gratuitamente prodotti agricoli al personale medico impegnato nell'assistenza ai malati di coronavirus. Primo carico di kiwi, mele, arance, mandarini e finocchi per medici e infermieri dell'ospedale di Rivoli (consegne gratuite grazie alla collaborazione di Associazione dei grossisti Apgo e Consorzio Logistico Global Truck). Nei prossimi giorni si arriverà al personale dell'Amedeo Savoia e del Sant'Anna di Torino e del San Luigi di Orbassano. "L'obiettivo" spiegano dal CAAT, è "arrivare anche alle mense esterne che cucinano i pasti per i ricoverati, donando loro gratis frutta e verdura". Il Gruppo Lavazza ha comunicato sui social di aver donato 10 milioni di euro per progetti di sostegno alla Sanità, alla Scuola e alle Fasce Deboli della Regione Piemonte; 6 dei 10 milioni andranno alla raccolta #iocisono Regione Piemonte-Sostegno emergenza Coronavirus per sostenere necessità e urgenze delle strutture e del personale sanitario; 3 milioni serviranno per l'acquisto di apparecchiature e materiale sanitario per terapie intensive e pronto soccorso, attraverso la Fondazione La Stampa-Specchio dei tempi.

Non so se usciremo cambiati da questa quarantena forzata e nella scala dei valori che guidano la nostra vita politica e sociale, ma sono bei gesti che vanno sottolineati e ricordati.

L'immagine è l'attuale Home Page dell'account Instagram di Turismo Torino, al link già indicato.


Commenti