I tulipani di piazza Emanuele Filiberto sono in fiore (e Messer Tulipano è online)

Con la primavera, piazza Emanuele Filiberto si colora dei tulipani che arrivano dal Castello di Pralormo, una sorta di appendice torinese di Messer Tulipano, la bella manifestazione che ogni anno invita a scoprire il parco del castello, illuminato dalla fioritura di migliaia di fiori. L'appuntamento con piazza Emanuele Filiberto sta diventando una tradizione primaverile che colora la più parigina delle piazze torinesi e si rinnova anche quest'anno.

Tulipani in piazza Emanuele Filiberto Tulipani in piazza Emanuele Filiberto

Essendoci restrizioni alla libertà di movimento, a causa del coronavirus, non potremo ammirare le fioriture e i loro colori, ma dal Castello di Pralormo si sono organizzati, grazie alla collaborazione del ristorante Pastis, che si affaccia proprio sulla piazza, e della rivista Sugonews, che pubblicano immagini delle fioriture nelle loro pagine Facebook, ai link indicati.

Tulipani in piazza Emanuele Filiberto Tulipani in piazza Emanuele Filiberto

Anche Messer Tulipano, che avrebbe dovuto aprire le porte del Parco e del Castello di Pralormo  per tutto aprile, potrà essere seguito online dal 28 marzo, per assistere alla fioritura di "oltre 100.000 tulipani e narcisi nel pieno della loro bellezza: un piantamento rinnovato con tulipani neri, tulipani pappagallo, viridiflora, fior di giglio, frills dalle punte sfrangiate e tante altre colorate varietà di fiori" spiega il comunicato stampa "Seguendo i profili Facebook e Instagram, ogni giorno si potranno scoprire le fioriture di tulipani "passeggiando virtualmente" nel parco del Castello, accompagnati da Consolata Pralormo che racconterà aneddoti, curiosità, il significato di ogni fiore e i segreti botanici di Pralormo". Tra le fioriture già in corso, Consolata Pralormo anticipa "i cespugli di forsizia gialla, gli alberi da frutta in fiore che sembrano nuvole bianche, il viale dei ciliegi giapponesi con i fiori screziati di rosa, il rosmarino dai fiori blu; occhieggiano nel sottobosco i crocus dai colori pastello, le violette spontanee, i narcisi dai toni avorio, giallo e arancio. Gli scoiattoli escono, gli uccellini cinguettano felici di avere nuovamente il cibo; nel parco si vedono il pettirosso, lo scricciolo, la cinciallegra, il merlo dal becco giallo, la ghiandaia con le piume azzurre".

Bello che l'emergenza per il Covid-19 faccia inventare mille modi per continuare a condividere bellezza. Le foto, dalla pagina Facebook di Sugonews, al link già indicato più in alto.


Commenti