Riaprono i Musei, torna in vendita Abbonamento Musei (dal 1° giugno)

Il 2 giugno 2020 la maggior parte dei Musei torinesi e delle Residenze Sabaude, Reggia di Venaria Reale e Palazzina di Caccia di Stupinigi comprese, riaprirà finalmente le porte aperte al pubblico,  dopo l'emergenza covid-19. Poche le eccezioni, tra le più importanti, Villa della Regina e Palazzo Carignano, che riapriranno il 3 luglio. Con la riapertura dei Musei, torna anche Abbonamento Musei, la cui tessera potrà essere comprata o rinnovata sia online, all'indirizzo abbonamentomusei.it, sia nei punti di vendita di Torino e della Provincia. A Torino è chiuso InfoPiemonte, il punto informativo all'angolo tra via Garibaldi e piazza Castello, la tessera potrà essere acquistata o rinnovata da Eataly Lingotto (via Nizza 230, tutti i giorni dalle ore 10 alle 15), alla Pinacoteca dell'Accademia Albertina (via Accademia Albertina 8, fino al 2 giugno dalle ore 10 alle 17-30, dopo il 2 giugno da venerdì a lunedì ore 10-17.30), al MacA – Museo A come ambiente (corso Umbria 90, da lunedì a venerdì ore 14-17, sab-dom ore 14.30-18.30).


Il 2 giugno, sottolinea il comunicato stampa, "sarà la giornata dedicata alla riapertura del patrimonio museale torinese e piemontese, laddove le strutture possano garantire l'accesso in piena sicurezza. Per sottolineare l'importanza di questo momento, su iniziativa della Città di Torino e della Regione Piemonte, tutti i visitatori e i musei sono invitati a raccontare il loro 'primo giorno' di visita sui social media, utilizzando l'hashtag #TorinoMuseiAperti e #PiemonteMuseiAperti".

Nella sua pagina web, Abbonamento Musei fa il punto della situazione sui Musei aperti e sulle mostre visitabili: "A Torino per esempio si potranno nuovamente visitare la mostra dedicata ad Andrea Mantegna a Palazzo Madama o la Pinacoteca dell'Accademia Albertina con l'esposizione Incanti russi dall'Accademia Glazunov di Mosca. Riaprono dal 2 giugno anche i Musei Reali, con uno straordinario percorso che spazia dall'archeologia all'Ottocento, con le splendide sale arredate di Palazzo Reale la Cappella della Sindone tornata all'antico splendore. Sono visitabili anche il Museo Egizio, il Museo Nazionale del Cinema, InfiniTO Planetario di Torino e Camera Centro Italiano per la fotografia dove prosegue Memoria e passione. Da Capa a Ghirri. Capolavori dalla collezione Bertero. Riapre la Reggia di Venaria Reale con i sontuosi giardini e l'importante mostra Sfida al Barocco. Roma Torino Parigi 1680-1750. Al Museo Nazionale del Risorgimento sarà possibile seguire un percorso diffuso nelle varie sale sul tema delle Costituzioni e dei diritti e doveri dei cittadini. Il MUSLI - Museo della Scuola e del Libro per l'Infanzia proporrà visite guidate al 'percorso Libro' e alla mostra Tante teste tanti cervelli e un incontro dedicato alle scuole all'aperto che si svolgerà nel cortile di Palazzo Barolo. Il Museo A come Ambiente – MacA inaugura la mostra fotografica multimediale ForEverest – La crisi climatica in Nepal con gli occhi dei bambini. Fuori Torino sono aperti al pubblico il parco storico del Castello di Miradolo e il Castello di Rivoli con la mostra Di fronte al collezionista. The Sigg Collection, dove si potrà tornare ad ammirare anche la fontana di Marco Bagnoli Cinquantasei nomi (1999-2000) appena riallestita dopo il recente restauro. E' anche visitabile Villa Cerruti". Non citati da Abbonamento Musei nella sua lista, ma altrettanto aperti, anche la Palazzina di Caccia di Stupinigi e la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo. Dal 6 giugno e solo nel weekend, con prenotazione obbligatoria, riapre anche l'Orto Botanico di Torino.

Ricordate di controllare se i Musei che intendete visitare richiedono la prenotazione obbligatoria, con acquisto di biglietti online (Museo Egizio e Reggia di Venaria Reale biglietto online obbligatorio, Museo dell'Auto consiglia l'acquisto del biglietto online) e, soprattutto, gli orari di visita, che sono cambiati e in gran parte ridotti.


Commenti