La Cappella della Sindone illuminata dal tricolore

Un paio di sere fa, guardando dalla finestra verso il profilo del centro, ho visto la Cappella della Sindone illuminata di rosso. Incuriosita, ho inforcato gli occhiali e ho scoperto che era illuminata di bianco e rosso, così ho pensato immediatamente al tricolore.

Cappella Reale illuminata con il tricolore

Ieri ho mandato un messaggio ai Musei Reali e Francesca, l'efficiente e sempre gentilissima social media manager dei Musei, mi ha raccontato: sì, la Cupola della Sindone è stata illuminata per due sere con i colori della bandiera italiana, per ricordare la Festa della Repubblica e per celebrare la riapertura dopo i giorni della pandemia. I Musei Reali, come la maggior parte dei Musei torinesi, ha infatti riaperto le porte il 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica, con tutte le misure di sicurezza necessarie: percorsi a una sola direzione, ingressi contingentati per garantire il distanziamento sociale, uso obbligatorio di mascherine, gel igienizzante a disposizione dei visitatori.

Tante sono anche le iniziative che accompagnano la riapertura, a cominciare dalla possibilità di "vedere" il restauro dell'altare della Cappella della Sindone: attraverso grandi finestre aperte sul cantiere si potrà infatti seguire il lavoro dei restauratori. Altrettanto intriganti le esperienze che seguiranno online, per non disperdere la bella esperienza dei video realizzati per Closed In, quando i Musei erano chiusi: su www.museireali-ereale.it, saranno pubblicate nuove produzioni originali, come documentari tematici, mostre virtuali, nuovi restauri, per scoprire opere e luoghi meno noti nei Musei.

Cappella Reale illuminata con il tricolore Cappella Reale illuminata con il tricolore

Durante la pandemia, seguendo con passione Closed in, mi sono preparata una lista di cose che voglio vedere ai Musei, per cui approfitterò dei prossimi giorni per visitarli e scoprire le novità. Nel frattempo, condivido queste belle foto della Cupola della Cappella della Sindone illuminata dal tricolore; le ha scattate con il suo smartphone Giovanna Battista, una dipendente dei Musei Reali, grazie a lei, per aver accettato di condividerle e anche per l'affetto e la passione che testimoniano.


Commenti