I murales di TOward2030 della Lavazza, in una mostra ai Musei Reali

I Musei Reali di Torino appoggiano il progetto TOward2030. What are you doing? della Lavazza e del Comune di Torino con una mostra, che sarà aperta fino al 17 gennaio 2021 nello Spazio Confronti della Galleria Sabauda e nel Boschetto dei Giardini Reali.

TOward2030 ai Musei Reali TOward2030 ai Musei Reali

Toward2030 unisce la street art ai 17 obiettivi di sviluppo sostenibile individuati dall'ONU per rendere la presenza umana sostenibile per il pianeta. Sono obiettivi che i diversi Paesi dovrebbero raggiungere entro il 2030 e riguardano economia, società, uguaglianza, ambiente; attraverso il miglioramento delle politiche dei diversi settori si arriverebbe infatti a un uso equilibrato delle risorse naturali della Terra. La Lavazza e il Comune hanno realizzato 18 opere murarie sparse per Torino, ognuna dedicata a un obiettivo, più l'Obiettivo Zero, in modo da diffondere la loro conoscenza tra i torinesi. In questo modo, Torino è diventata la prima città ambasciatrice degli obiettivi dell'ONU ed è probabilmente una delle prime a usare la street art e i suoi artisti per promuovere un messaggio così forte sul futuro del pianeta.

Terminata la realizzazione dei murales, sono entrati in gioco i Musei Reali, con la doppia mostra aperta oggi, che rientra nell'idea dei Musei promossa dalla direttrice Enrica Pagella, "non solo un luogo per la conservazione di oggetti, ma un luogo di accoglienza e memoria dell'attività artistica dell'uomo in ogni forma, in cui persone di tutte le provenienze possono trovare ispirazione a partire dall'esperienza del presente e del passato. Il lavoro degli street artist selezionati per TOward2030 sugli obiettivi di sviluppo sostenibile risponde quindi alla missione dei Musei Reali e induce a riflettere sulla potenza disvelatrice dell'arte, oggi come nel passato, e sulla inesauribile attualità della pittura fatta di gesto e di materia".

Lungo il percorso espositivo della mostra nella Galleria Sabauda, fotografie e video degli artisti al lavoro, mostrano come i murales sono stati realizzati, mentre nel Boschetto dei Giardini Reali, recentemente riaperti al pubblico, ci sono fotografie delle opere completate. Alcune delle immagini in mostra sono firmate da Martha Cooper, una delle più prestigiose fotografe della street art, che offre così il suo sguardo sulla scena torinese e su questo progetto. Completano il percorso anche interviste e analisi che hanno come protagonisti gli artisti autori dei murales, Martha Cooper, Enrico Giovannini, portavoce di ASviS, di Michele Mariani, Executive Creative Director di Armando Testa, Roberto Mastroianni, filosofo e critico d'arte.


Commenti