La notte che verrà, installazione itinerante di luci e suoni per la rinascita della Dora

Un'installazione di luci e suoni che il 28 luglio 2021 dalle ore 22 percorrerà entrambe le rive della Dora, dal Campus Einaudi al Parco Dora, per celebrare il via a 19 progetti che cambieranno il volto ai quartieri che vi si affacciano, migliorando la qualità della vita dei residenti. La notte che verrà , questo il suo nome, " trasporterà, cullata dal fiume, le voci, le lingue e le storie narrate dagli abitanti dei quartieri lungo il suo corso" spiega il comunicato stampa "I ponti di luce, trasportati da veicoli 100% elettrici, si muoveranno lungo gli argini del fiume e andranno a valorizzare, grazie al disegno luminoso, i luoghi simbolo dei quartieri. Sarà una coreografia in movimento che toccherà i ponti Carpanini, Livorno e Washington; che visiterà il Parco Dora, la Biblioteca Italo Calvino, il Campus e Borgo Dora, tutti luoghi simbolo di inclusività e condivisione. Ponti di luce tra le persone che condividono uno spazio sia reale, sia interiore. Al termine del pe

Cultura in streaming: i vigneti in città, la fotografia, le visite virtuali alle mostre

In zona rossa e in quarantena, ma non per questo senza vita culturale. Continuano ad arrivarmi tanti comunicati stampa che raccontano tutto quello che si può fare a Torino e dintorni anche da una poltrona di casa. Vi segnalo alcuni degli eventi che potrete seguire questa settimana.

Torino

Oggi, 23 novembre, alle ore 17, il webinar Enoturismo culturale: alla scoperta delle Vigne in Città, organizzato da Turismo Torino e Provincia, nell'ambito di Vendemmia a Torino-Grapes in Town - Portici Divini, racconta le vigne cittadine italiane, per "illustrare il potenziale turistico delle vigne urbane partendo da Torino, che ha il privilegio, come poche città italiane, di possedere una vigna proprio in città, la Vigna della Regina accanto a Villa della Regina, Residenza Reale Patrimonio Unesco dal 1997". L'appuntamento è sulla pagina Facebook di Vendemmia a Torino-Grapes in Town; a moderare gli interventi, la giornalista Rosalba Graglia, ad aprire i lavori, il saluto di Luca Balbiano, Presidente dell'Associazione delle Vigne Urbane, Urban Vineyards Association, oltre che protagonista della rinascita della Vigna della Regina. Le vigne cittadine di cui si parlerà sono i Vigneti della Laguna (Venezia), Senarium Vinea (Siena), Vigna di Leonardo (Milano), Vigna del Gallo (Palermo), con interventi dai curatori della vigna di Montmartre di Parigi, a cui Vigna della Regina è gemellata, e del Palazzo dei Papi di Avignone.

In diretta sulla pagina Facebook diCAMERA, il 24 novembre, alle ore 18, il secondo appuntamento con Autunno della Fotografia, un ciclo di incontri con fotografi, realizzato grazie al coordinamento tra diversi Musei torinesi come, oltre a CAMERA, la Fondazione Torino Musei, i Musei Reali, il Museo Ettore Fico, la Reggia di Venaria Reale. Titolo dell'incontro proposto il 24 novembre è Fotografare la società contemporanea, protagonisti, i fotografi Guido Harari per la GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea e Massimo Vitali per il Museo Ettore Fico, moderati da Giangavino Pazzola, curatore di CAMERA. Al centro della conversazione, "la fotografia come strumento di indagine sociologica, un mezzo attraverso cui rilevare i miti e i riti del ventesimo e del ventunesimo secolo". Harari è curatore della mostra Photo Action per Torino, alla GAM, "che unisce ed espone 105 lavori di celebri fotografi italiani e internazionali, per contribuire al Fondo Straordinario Covid-19 di U.G.I. Onlus"; le fotografie di Massimo Vitali sarebbero attualmente in mostra al Museo Ettore Fico, che è chiuso.

Mercoledì 25 novembre, alle ore 17, inizia un ciclo di visite virtuali guidate, in diretta streaming, alla mostra Push the limits della Fondazione Merz. Si tratta di visite gratuite, in italiano e in cinese, a cui seguiranno poi visite guidate gratuite, sempre in diretta streaming, in inglese e in spagnolo. Il calendario porta fino a dicembre: il 25 novembre, il 2 e 9 dicembre, sempre alle ore 17, le visite in italiano, il 27 novembre, ancora alle ore 17, la visita in cinese. Per assistere ai tour è necessario prenotare all'email edu@fondazionemerz.org o al numero di telefono 011 19719437.


Commenti