Il Bagna Cauda Day, in oltre cento ristoranti, non solo piemontesi

Saranno due i fine settimana autunnali dedicati a uno dei piatti piemontesi tipici della stagione, la bagna cauda. Il 26-27-28 novembre e il 3-4-5 dicembre 2021, oltre cento ristoranti, non solo piemontesi, parteciperanno al Bagna Cauda Day, ma le prenotazioni apriranno il 24 ottobre, quando sul sito www.bagnacaudaday.it saranno pubblicate le liste dei locali partecipanti, con relative schede. Non cambia la formula, che ha fatto la fortuna dell'evento, organizzato dall'Associazione Culturale Astigiani. La bagna cauda potrà essere proposta in varie versioni, contraddistinte da un semaforo: Come dio comanda (rosso), eretica (giallo) o atea senz'aglio (verde). Previsto anche il Finale in gloria con tartufo. Il vino è proposto al prezzo di 12 euro a bottiglia, grazie all’accordo con quattro importanti case vinicole astigiane leader della Barbera: Bava di Cocconato, Braida di Rocchetta Tanaro, Cascina Castlet di Costigliole e Coppo di Canelli. Prezzo di riferimento del piatto

Da Fuzion Food, il Classico Brunch Xmas Edition, con podcast musicale. Anche a casa

Feste di Fine Anno un po' in zona rossa e un po' in zona arancione, ma non è un problema; ci sono chef che continuano a servire i propri clienti con idee originali, attraverso delivery (consegna a domicilio) e takeaway (asporto). Come lo chef Domenico Volgare di Fuzion Food, che dal 20 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 offre il suo brunch in edizione natalizia, il Classico Brunch Xmas Edition, per l'appunto, accompagnato da un podcast ispirato alla musica napoletana, con il commento del regista Luigi Orfeo della compagnia Fools di Vanchiglia. Nei giorni consentiti, il brunch potrà essere consumato nei locali di via Alessandro Volta 4b, altrimenti potrà essere gustato direttamente a casa, con le formule delivery o takeaway (prenotazione il giorno prima entro le ore 20 in entrambi i casi, tel 0115795783 o 3462124341).

Fuzion Food Torino Fuzion Food Torino

"Il menù, a un costo di 29 euro a persona (bevande escluse), prevede 7 portate, 5 salate e 2 dolci, da abbinare, su suggerimento dello chef, ad un tè verde Giapponese o perché no ad una bollicina o a un cocktail con il liquore Zio Pho, ideato da Domenico e ispirato alle botaniche della zuppa Vietnamita" spiega il comunicato stampa. Le portate reinterpretano "con suggestioni orientali alcuni classici della cucina partenopea. Dalla Miso soup Giapponese di Zucca rossa Napoletana al Panuozzo in stile vietnamita con salame Napoli, paté di maiale e carote in agrodolce; dal Poké Koreano con riso, uova, salsiccia e friarielli, ai Gyoza con il ripieno della pizza fritta napolerana, per concludere coi Babà-Jap al the Macha". Insomma, siamo nel territorio delle contaminazioni care allo chef Domenico Volgare, ed ecco i dettagli delle diverse proposte: Miso di Cucozza Zuccarina (Vellutata di zucca napoletana con Miso Giapponese, Semi di canapa di Carmagnola e crostini di Pane fuzion); So Gyoza – 'a Pizza Fritta (Ravioli giapponesi in doppia cottura con IL ripieno della pizza fritta napoletana: ricotta pugliese, salame e cigoli); Bibimwah – Riso Ammiscat' (Pokè coreano con riso piemontese, sesamo, pasta di peperoncino coreano, uova, verdure alla scapece, salsiccia e friarelli); Panuozzo – Banh Mi (Panuozzo dello Zio Dome alla vietnamita ripieno di salame Napoli cotto alla piemontese, carote in agrodolce, paté di maiale, cetriolo e salsa di soia aromatica); Thai Scarola alla Napoli (Thai scarola sbollentata e ripassata in padella con olive taggiasche pinoli, acciughe e pasta Chilli di basilico thai dolce); Dalgona del Professore (Cappuccino all'orientale con crema di latte e caffè vietnamita alla nocciola gentile del Piemonte); Babà – Jap al Marca e Yuzu con Bagna al Sakè.

Il tutto accompagnato da un podcast musicale studiato da Luigi Orfeo, si diceva: il regista e lo chef hanno infatti preparato "un progetto culturale in cui musica e cibo vanno a braccetto per far vivere alle persone autentiche pillole di gusto e poesia. Orfeo, attraverso i brani proposti, ripercorre alcune tappe della canzone partenopea in un viaggio musicale che porterà gli ascoltatori a scoprire vere e proprie "chicche" e a conoscere aneddoti e curiosità davvero sorprendenti" rivela ancora il comunicato stampa. Il podcast potrà essere ascoltato anche mentre si consumano i piatti in casa: insieme al brunch verrà infatti consegnato un QR code, che permetterà di ascoltarlo facilmente. E se siete alla ricerca di un regalo last minute, ma originale, il Classico Brunch XMas Edition è disponibile anche come Gift Card digitale.

Tutte le info su www.fuzionfood.it.


Commenti