Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Gustiamo uniti, cena gourmet del Chierese a domicilio con i vini della collina

Gustiamo uniti è il titolo dato ad alcuni ristoranti del Chierese per rispondere alle difficoltà di questo periodo, in attesa del vaccino da coronavirus. Il 18 dicembre 2020, il ristorante sociale Ex-mattatoio, i ristoranti Fra Fiusch e Cascina Lautier, la pasticceria Buttiglieri si uniranno per proporre una cena gourmet, consegnata direttamente a casa di chi l'avrà prenotata.

Gustiamo Uniti Gustiamo Uniti

Ogni chef preparerà un piatto, mentre i produttori del Consorzio del Freisa di Chieri e della Collina Torinese selezioneranno i vini da abbinare a ogni portata. Il menù sarà formato da un antipasto, un primo, un secondo e dolce, con una bottiglia di vino ogni due cene, al prezzo di 45 euro per cena.

L'iniziativa ha una doppia valenza: da una parte valorizza alcune delle eccellenze dell'enogastronomia Chierese, in un momento di difficoltà, dall'altra devolverà parte dell'incasso alla Croce Rossa di Chieri, in segno di ringraziamento e riconoscimento per il lavoro di questi mesi.

"La cena sarà inoltre accompagnata da una presentazione, visibile online, in cui i ristoratori racconteranno le loro pietanze e i produttori di Freisa i vini abbinati, mentre la Croce Rossa di Chieri avrà l'occasione di illustrare il progetto Aiuta CRI aiuta" anticipa il comunicato stampa. Ci sarà anche un concorso fotografico: i partecipanti alle diverse cene gourmet potranno mandare una fotografia della loro serata, per mostrare l'allestimento della loro tavola: una giuria composta dai ristoratori aderenti premierà gli allestimenti più originali con dei buoni cena e alcuni prodotti.

Le prenotazioni entro il 17 dicembre 2020 al numero di telefono 393 8727768 o all'email gustiamouniti@gmail.com.


Commenti